Attualità

Lo sciopero bianco della metro a Roma

Le tre metropolitane di Roma sono chiuse a causa dello sciopero in Atac proclamato da alcune sigle sindacali. Inizialmente l’astensione era prevista per tutta la giornata poi il prefetto di Roma Paola Basilone ne ha limitato la durata alla sola mattinata: dalle 8.30 alle 12.30. Chiusa anche la ferrovia Roma Lido. A comunicarlo è l’account twitter di Atac infoatac. Ma sin dalle prime luci del mattino su Twitter si avvicendavano utenti infuriati che spiegavano che la penuria di treni è cominciata ben prima delle otto, quando il servizio in teoria era garantito.

metro sciopero roma
Gli utenti si lamentano dello sciopero bianco al mattino a Roma (Twitter)

Lo sciopero bianco della metro a Roma

Quella dello sciopero bianco nelle metro non è una novità: ad aprile e nel luglio scorso , dopo uno sciopero revocato, le metro di Roma smisero di funzionare e i macchinisti rimandarono in dietro molti convogli a causa di problemi tecnici: secondo l’azienda molti di quei guasti erano simulati. Tuttavia, alla fine sindacati e assessorato cercarono di cancellare le sanzioni. Lo sciopero è stato indetto anche contro l’accordo sindacale del 17 luglio scorso, sul quale i sindacati hanno ripetutamente incontrato Atac “senza alcun esito positivo”. Michele Frullo, dell’Unione Sindacale di Base, ha ricordato che “la sola proposta dell’azienda e’ stata la volonta’ di istituire un tavolo unitario tra tutte le sigle sindacali per portare avanti il confronto sull’accordo aziendale contestato, sebbene le organizzazioni che hanno proclamato lo sciopero ne chiedano la revoca. Neppure la richiesta di sottoporre l’accordo ad un referendum tra i lavoratori ha trovato accoglimento. Pertanto, ritenendo insoddisfacente la posizione aziendale, le sigle sindacali confermano lo sciopero proclamato il 31 maggio”. “Lo sciopero dei trasporti indetto per domani a Roma e’ uno schiaffo in faccia ai cittadini, un affronto diretto agli utenti gia’ stressati da continui disagi e disservizi”, denuncia il presidente Codacons, Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma. “Dopo le tante interruzioni del servizio registrate sulle metro A e B e sulla Roma-Lido la scorsa settimana, i sindacati avrebbero dovuto sospendere qualsiasi forma di protesta – prosegue Rienzi – Lo sciopero di domani aggiungera’ disagi ai disagi e avra’ come unico effetto quello di danneggiare gli utenti, offuscando le giuste richieste sindacali. Il commissario Tronca non puo’ rimanere a guardare e deve intervenire per risolvere definitivamente la questione”. Intanto il Codacons ha deciso di passare alle vie di fatto: la lista dell’associazione che appoggia Carlo Rienzi a sindaco di Roma, assieme agli Ncc rappresentati dal leader sindacale Giulio Aloisi (candidato nella lista Codacons), offriranno domani 31 maggio un sevizio di trasporto gratuito per anziani e disabili, nella fascia oraria 8.30/11.30, previa prenotazione telefonica al numero 3336207944.