Attualità

Sanzioni disciplinari verso i medici No-vax. Il pugno duro dell'Ordine a Bologna

@neXt quotidiano|

effetti collaterali del vaccino anti COVID quali sono

In caso di dichiarazioni pubbliche contro il vaccino anti-Covid da parte dei medici, scatteranno sanzioni disciplinari. Lo ha fatto sapere in una nota la Comissione Vaccini dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Bologna, chiarendo che l’atteggiamento nei confronti dei cosiddetti medici No-vax sarà, d’ora in avanti, all’insegna della tolleranza zero.

“Non sarebbe deontologicamente corretto e né rispettoso delle vittime da Covid-19, in particolare in questo momento storico, che da parte anche solo di pochi medici provenissero voci contrarie alla vaccinazione, non sostenute da alcune evidenze e basate solo su notizie non verificate e, peggio ancora, artatamente interpretate” recita il documento presentato in conferenza stampa.

E ancora:

“Se non vi sono controindicazioni individuali, che risultano ad oggi veramente rare, la vaccinazione deve essere effettuata” è la conclusione del testo, che ricorda come il vaccino anti-Covid nelle sue varie formulazioni “rappresenta oggi, senza alcun dubbio, un’arma importantissima nella lotta alla pandemia da Sars-CoV-2 e nella ricerca di un nuovo equilibrio sociale, economico e sanitario”.

Una posizione finalmente chiara e netta da parte dell’Ordine dei medici, che va nella direzione a lungo auspicata e troppo spesso solo evocata. Oggi queste parole di netta condanna e di avviso preventivo vengono messe nero su bianco su un documento ufficiale, rendendo di fatto vano qualsiasi ricorso a posteriori. Il messaggio è chiaro: se fai il medico, non puoi essere contro i vaccini, ovvero contro la scienza. Se perseveri, forse hai semplicemente sbagliato mestiere.