Fatti

Sanaa Seif, l’attivista per i diritti umani liberata dopo 18 mesi di carcere in Egitto

L’attivista 29enne egiziana Sanaa Seif è stata liberata dopo 18 mesi di detenzione in Egitto: era stata arrestata con le accuse di “divulgazione di notizie false tramite i social media” e “offesa a un pubblico ufficiale”

sanaa seif attivista egitto carcere

Dopo aver scontato una condanna a 18 mesi per “divulgazione di notizie false tramite i social media” e “offesa a un pubblico ufficiale”, nella giornata di ieri è stata finalmente scarcerata Sanaa Seif, l’attivista egiziana. Era stata arrestata il 23 giugno 2020 mentre si stava recando negli uffici della Procura del Cairo per denunciare un’aggressione subita il giorno prima fuori dalla prigione di Tora, davanti alla quale stava manifestando insieme alla sorella Mona e alla madre Laila per chiedere il rilascio dei prigionieri a causa della diffusione della pandemia da Covid-19. Tre giorni fa ha compiuto 29 anni. A celebrare la notizia positiva anche Amnesty International, che la descrive come “attiva nel movimento egiziano per i diritti umani sin da minorenne”, una giovane che ha “preso parte alle manifestazioni pacifiche della rivoluzione del 2011 e da allora si è sempre impegnata nella promozione dei diritti economici e sociali e nelle campagne per la scarcerazione dei prigionieri di coscienza”. Queste sue attività l’avevano portata, tra il 2014 e il 2016, aveva già trascorso diversi mesi in carcere.

Sanaa Seif liberata dopo 18 mesi di carcere in Egitto

A celebrare la sua liberazione anche Patrick Zaki, che sa bene cosa significhi avere a che fare con la giustizia egiziana e con l’inflessibilità del governo verso gli attivisti. Zaki ha esultato con un tweet sui social

Sanaa Seif è la sorella di Mona Seif e di Alaa Abd el-Fattah, tra i più importanti difensori dei diritti umani dell’Egitto. Quest’ultimo è stato condannato a cinque anni per diffusione di notizie false. Inoltre, il giovane è stato condannato al pagamento di una multa di 200.000 sterline egiziane (circa 13.000 dollari). Ad aspettarla fuori c’era soltanto Mona, che poco dopo sui social ha pubblicato una foto che ritrae Sanaa con il suo cane Toka e la madre Laila.