Attualità

San Valentino Torio: i cinque minorenni arrestati per violenza sessuale su una ragazzina

san valentino torio ragazzina violentata

Cinque ragazzi di età compresa tra i 15 e i 17 anni sono stati arrestati dai carabinieri a San Valentino Torio, nel Salernitano, per violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazzina di 16 anni originaria di Sarno. Secondo una prima ricostruzione dei militari, la 16enne stava passeggiando nella tarda serata di ieri per le strade di San Valentino Torio, quando è stata accerchiata dal branco di ragazzi e costretta a recarsi in un garage dove la 16enne è stata obbligata ad avere rapporti sessuali completi con i ragazzi più grandi di lei.

San Valentino Torio: i cinque minorenni arrestati per violenza sessuale

Una volta liberata, la 14enne ha raccontato l’accaduto ai genitori che hanno chiamato i carabinieri. I militari hanno quindi rintracciato i cinque minori presso le rispettive abitazioni, accompagnandoli in un centro di prima accoglienza a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno. Il reato contestato ai cinque indagati e’ di violenza sessuale di gruppo. I ragazzini sono stati arrestati dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore. Sono stati portati al centro di prima accoglienza a disposizione della procura presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno.
san valentino torio ragazzina violentata 1
Secondo quanto scrive l’agenzia di stampa Omninapoli  la sedicenne che ha denunciato di aver subito uno stupro di gruppo a San Valentino Torio, in provincia di Salerno, non ha rapporti di amicizia con i cinque indagati. I carabinieri sono sicuri che la giovane sia sicuramente costretta “a subire violenza e non era consenziente”. Al vaglio degli inquirenti la posizione di ogni singolo coinvolto per accertarne le responsabilità nella vicenda. Si tratta comunque di ragazzini senza particolari problemi e non pregiudicati.

Le reazioni

Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno, comune dove vive la ragazzina, non riesce a credere a quanto accaduto. “Contatteremo la famiglia, non solo per farle sentire la vicinanza di tutta l’amministrazione, ma anche per darle tutto il sostegno umano e sociale di cui necessita. A memoria – dice – non ricordo un gesto tanto violento e crudele, soprattutto se pensiamo che a commetterlo sono stati dei minorenni nei confronti di una sedicenne. Si tratta di un pugno nello stomaco che ci ha sconvolti. Si deve fare giustizia, senza se e senza ma”. Parla di sconcerto e incredulità anche il sindaco di San Valentino Torio, Michele Strianese. “Non conosco – ammette – questi ragazzi. Gli stessi carabinieri sono molto restii a rilasciare informazioni. Il nostro comune è attento alle problematiche giovanili e alle politiche sociali. Quest’anno abbiamo creato un centro per minori, oltre ad un centro per disabili e uno per aggregazione giovanile. Mi sembra assurdo un gesto del genere, ad opera di cinque minorenni. Sono senza parole”. E a chiedere una “pena esemplare” è il leader della Lega, Matteo Salvini: “Per pedofili e stupratori maggiorenni, castrazione chimica. Per i minorenni almeno dieci di galera. E una domanda: ma che genitori hanno bestie del genere?”.