Attualità

Il bimbo che muore in auto a San Giovanni Lupatoto

san giovanni lupatoto 1

È morto il bambino di 4 anni che ieri si era chiuso dentro l’auto della madre a San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona. Il piccolo trasportato in ospedale a Borgo Trento era apparso subito grave e a nulla sono valsi i tentativi dei medici di salvargli la vita. È morto senza riprendere mai conoscenza. Era stata la madre a trovare il bambino già privo di sensi all’interno dell’auto, che era parcheggiata sotto il sole. Sull’episodio indagano i carabinieri.

Il bimbo che muore in auto a San Giovanni Lupatoto

L’automobile nella quale era riuscito a salire il piccolo era parcheggiata sotto la casa dove il bimbo abitava con il padre, la madre e con i fratellini. I genitori, lei italiana, lui straniero, è molto conosciuta in paese dove abita da anni. Da quanto si è appreso quando i genitori si sono accorti dell’assenza del bambino avrebbero iniziato a cercarlo attorno all’abitazione, nelle strade vicine, scoprendolo poi nella vettura. La mamma del piccolo, una signora italiana quarantenne, con altri due bambini, ha trovato la forza di raccontare all’agenzia ANSA l’accaduto. “Pensavo fosse assieme a suo fratello gemello – spiega la donna – ma questi mi ha risposto che il bambino si trovava giù in cortile, ‘è fuori che gioca…’ ha detto. Sono scesa e ho visto la finestra aperta, l’ho cercato nel giardino, ma niente. Allora ho proseguito, passando vicino alla macchina e li’ l’ho visto, sdraiato dentro nel bagagliaio, aveva già iniziato ad avere delle convulsioni…”.
san giovanni lupatoto
La mamma ha subito chiamato i soccorsi – “sono arrivati subito” e intanto ha rotto il vetro della macchina: “ho portato fuori il bambino – prosegue nel racconto -, al telefono mi avevano detto di girarlo su un fianco e bagnarlo con dell’acqua; gli ho versato una secchiata di acqua fredda, poverino, ma ormai… Dopo due minuti sono giunti i medici del soccorso, gli hanno praticato la respirazione, e l’hanno portato in ospedale, ed è stato intubato. Sono stati bravissimi al Borgo Trento, ma purtroppo il bambino non ce l’ha fatta”. Sui tempi nei quali si è consumata la tragedia, la mamma del piccolo dice: “sarà rimasto dentro l’auto una mezz’ora circa, ma faceva caldo e i finestrini erano chiusi, purtroppo non aveva modo di respirare o di uscire dall’auto”.