Fatti

Salvini ora dice che spera che Mimmo Lucano sia innocente. Ma... | VIDEO

neXt quotidiano|

Salvini Meloni roma Mimmo Lucano

“Spero che Lucano dimostri sua innocenza in appello, come il figlio di Grillo e i genitori di Renzi”. Parole che tutto sembrano meno che sincere quelle pronunciate da Matteo Salvini, nel corso della conferenza stampa di chiusura della campagna elettorale di Roma. “Io la battaglia la vinco in campo, non negli spogliatoi corrompendo l’arbitro”, ha poi detto Salvini.

Delle parole che non si conciliano molto bene con il messaggio mandato dal leader del Carroccio che ha definito quello di Mimmo Lucano un reato spregevole. Noi, come molti, attendiamo con trepidazioni le motivazioni della sentenza per capire come sia successo che il formaggio offerto da Mimmo Lucano ai migranti affamati sia stato considerato più pericoloso della mitragliatrice semi-automatica utilizzata da Luca Traini.

Salvini ora dice che spera che Mimmo Lucano sia innocente. Ma…

Intanto in queste ore è partita la petizione per “Mimmo Lucano: colpevole di… solidarieta'”. A lanciarla un’ora fa sulla piattaforma Change.Org è stata un insegnante che ha studiato Filosofia alla Pontificia Università Gregoriana. In 67.199 hanno già firmato ma il numero è in costante crescita. “Una valanga umana faccia sentire subito la sua solidarietà a Mimmo Lucano, condannato a più di tredici anni per il ‘reato’ di solidarietà”, esorta la promotrice.

Nel mentre attenderemo di vedere come procede il processo mediatico, considerato che Salvini sono ore che dice di non voler godere di nulla che non sia politica ma Mimmo Lucano è diventato il tema più importante per lo sprint finale leghista. Oggi, quella di Lucano, sembra la vera sentenza di una certa stagione politica.