Cultura e scienze

L'acqua Rocchetta chiede due milioni di danni a Flavio Insinna

flavio insinna rocchetta

Per “colpa” dei fuorionda di Striscia la Notizia che hanno mostrato Flavio Insinna, testimonial dell’acqua “Brio blu Rocchetta”, mentre insultava i concorrenti del gioco “Affari tuoi” e bestemmiava, la Cogedi international, la spa che commercializza e distribuisce il marchio Rocchetta, chiede i danni allo showman.

L’acqua Rocchetta chiede due milioni di danni a Flavio Insinna

La Cogedi attraverso un arbitrato ha chiesto due milioni e 189mila euro, oltre alla restituzione dei 275 mila euro che Insinna percepiva ogni anno per associare il suo volto a quello dell’acqua minerale. Tra le contestazioni mosse dai legali della società, scrive oggi il Messaggero, c’è in primo luogo la violazione del contratto, firmato da Insinna nell’aprile 2016 e rinnovato per un anno, con un compenso di 275mila euro, oltre ai 56mila euro destinati all’agenzia dello showman:

L’immagine proposta in Tv,con comportamenti contrari alla pubblica morale, avrebbe compromesso anche il messaggio pubblicitario del prodotto. Gli episodi riportati da “Striscia la notizia”, tra l’altro, sono precedenti alla firma del contratto. Circostanza della quale la società non era a conoscenza.
Proprio per questo motivo Insinna avrebbe violato gli obblighi di buona fede e correttezza: era stato scelto per le sue qualità morali e per l’immagine di serietà e gentilezza che aveva offerto al pubblico.


Nella domanda di arbitrato viene considerato il danno causato dall’interruzione della diffusione delle pagine pubblicitarie e della messa in onda di tutti gli spot televisivi e radiofonici, in cui il prodotto veniva associato all’immagine di Insinna, a cui si aggiungono i costi di realizzazione per tutto il materiale che per l’azienda è diventato inutilizzabile. Non solo, secondo un perito della società ci sarebbe stato anche un calo del fatturato aziendale, con la realizzazione di margini economici minori rispetto ai mesi precedenti.