Cultura e scienze

Rai, il disastro degli ascolti

disastro ascolti rai1 teresa de santis

Rai1 da gennaio a settembre di quest’anno ha perso l’1,4 nell’intera programmazione giornaliera e nel prime time – la fascia più importante anche dal punto di vista pubblicitario – ha fatto ancora peggio: -2,35. Da gennaio a oggi l’intera RAI ha perso il 4% di share nel prime time e Fabrizio Salini, a.d. grillino, ha deciso di rimuovere Teresa De Santis, autrice della svolta sovranista e salviniana. Racconta il Messaggero:

.La cifra monstre, che sta mettendo in allarme il Settimo Piano, è la seguente: nel prime time, l’insieme delle principali reti Rai (1,2 e 3) perde quasi il 4 per cento di share. Una botta forte (precisamente un meno 3,8) e il calo del Tg1 si deve, a quanto si apprende negli uffici che contano a Viale Mazzini, proprio alla debacle della rete. Ed è su questa, Rai1, che alla luce dei dati allarmanti si interverrà – in concomitanza con l’andata in pensione di Carlo Freccero, direttore di Rai2, da rimpiazzare – trovando nell’azienda un sostituto o una sostituta all’attuale direttrice Teresa De Santis. La cui programmazione considerata filo-sovranista – ma poi con Salvini i rapporti si sono guastati e interrotti – non è mai andata troppo a genio all’ad Salini e ora alla luce dei cattivi ascolti viene data per scontata la sua destituzione.

disastro ascolti rai1 teresa de santis 1
Il disastro di ascolti della Rai (Il Messaggero, 2 ottobre 2019)

La data è a fine novembre, quando Freccero andrà in pensione, e secondo la linea di Salini della valorizzazione delle energie interne la scelta cadrà su due professionisti non presi da fuori. Il problema – così dicono a Viale Mazzini – è che c’è una bad company, e questa viene individuata in Rai1. Per il resto, la situazione è ritenuta gestibile. E non solo il calo di Rai2 gestione Freccero -1,2 nell’intera giornata e -1,5 nel prime time – è ritenuto abbastanza soddisfacente visto che la sperimentazione si paga sempre prima che entri a regime, ma altri spiragli di luce sono indicati così: nel mese di settembre la Rai ha nella prima serata vinto 28 volte su 30 contro la concorrenza.

Leggi anche: I duecento euro in più in busta paga promessi dal governo Conte Bis