Cultura e scienze

L’allarme per le punture di ragno violino a Roma Sud

ragno violino allarme roma sud ricoveri luglio 2018 -2

Sono molte persone soffrono di aracnofobia, ma anche chi non ha paura dei ragni si tiene a debita distanza dagli aracnidi per paura del morso velenoso. Delle circa 1.600 specie di ragno endemiche della nostra penisola solo pochissimi (cinque) hanno morso velenoso che – salvo shock anafilattico – può essere anche molto doloroso ma non è quasi mai mortale. Tra questi, oltre alla malmignatta o vedova nera e alla Lycosa tarentula, o tarantola c’è il Loxosceles rufescens che è conosciuto con il nome di ragno violino. Si tratta di un ragno di piccole dimensioni (circa 7 mm) 7 mm circa di colore giallo-marrone, con zampe sottili e una caratteristica macchia sul dorso.

Cos’è il ragno violino e come riconoscerlo

Periodicamente nel periodo estivo i giornali si popolano di notizie di persone morse dal ragno violino. L’anno scorso venne riportato anche il caso di una persona deceduta in seguito ad un morso, ma si trattava di una bufala. Si tratta di un aracnide che di per sé è “timido” ed “eremita”. Inoltre avendo abitudini notturne durante il giorno si nasconde in posti sicuri. Si tratta di un ragno molto diffuso ma gli episodi di persone morse sono invece piuttosto rari. Del resto il ragno non ha alcun motivo di mordere un essere umano a meno che non lo consideri una minaccia. Il problema nasce quando inavvertitamente si va a “disturbare” un esemplare di ragno violino.

ragno violino allarme roma sud ricoveri luglio 2018 -1

 

Ad esempio il Messaggero riporta il caso di una donna che è dovuta ricorrere alle cure urgenti del Pronto Soccorso dopo essere stata morsa da un ragno violino nei boschi di Bomarzo (non proprio in città quindi). La signora Isabella Onofrii ha raccontato di non essersi nemmeno resa conto del morso, scambiandolo per una puntura di zanzara. Nei giorni successivi però  ha notato un aumento preoccupante del gonfiore unito ad altri sintomi allarmanti: «Vedevo come una nebbia e avvertivo una forte debolezza: le chiedevo “Ma cos’è tutto questo fumo”? E lei non capiva di cosa stessi parlando. Poi, il giorno successivo, ho capito che dovevo correre al pronto soccorso»

Quali sono i rischi connessi alla puntura del ragno violino?

Ma perché proprio d’estate assistiamo ad un boom di punture da parte del ragno violino?  Come ha spiegato all’Adnkronos Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano «questo si spiega con il fatto che è un amante del caldo, quindi in questo periodo è recrudescente». Inoltre durante la bella stagione le persone sono più propense ad “invadere” l’habitat dell’aracnide aumentando di fatto le possibilità di un incontro sfortunato.  Il problema per la salute nasce non tanto dalla puntura ma dal fatto che il ragno violino «può veicolare batteri anaerobi che possono provocare danni alla cute, danni muscolari, renali fino a emorragie». Ed è proprio il caso della signora punta a Roma, che in conseguenza del morso del ragno ha subito un infezione da streptococco.

ragno violino allarme roma sud ricoveri luglio 2018 -3
Fonte: Wikipedia

È vero quindi che il morso del ragno violino è velenoso, ma i casi di morte sono rarissimicome scrive l’Associazione Italiana di Aracnologia, il ragno violino ha un veleno citotossico che solitamente causa un eritema, anche ampio, nella zona colpita: “Raramente si hanno lesioni necrotiche, di dimensioni modeste e localizzate, che in casi particolari possono necessitare di attenzioni mediche significative e durature. Questa sintomatologia però non è specifica del morso di Loxosceles in quanto necrosi simili si possono presentare in casi di punture di altri artropodi o a seguito di infezioni batteriche cutanee. Ciò rende impossibile stabilire a posteriori la causa di tali lesioni e molto spesso casi riportati come morsi di ragno violino si rivelano in realtà causati da altri fattori”.

 

Foto copertina via Facebook.com