Attualità

Inseguita come una bestia e presa a calci: ragazza trans aggredita a calci a Torre del Greco – VIDEO

Sono terrificanti le urla di una ragazza trans che si sentono in un video che testimonia l’aggressione che ha subìto da parte di due persone che l’hanno inseguita e fatta cadere a terra per poi prenderla a calci

Sono terrificanti le urla di una ragazza trans che si sentono in un video che testimonia l’aggressione che ha subìto da parte di due persone che l’hanno inseguita e fatta cadere a terra per poi prenderla a calci. A pubblicare per primo il filmato è stato il consigliere regionale della Campania Francesco Borrelli che scrive: “Ci hanno inviato un video che sarebbe stato girato in via Nazionale a Torre del Greco dove si è consumata una vile aggressione, sembra di chiara matrice omofoba, ai danni di un’indifesa che oltre ad essere stata rincorsa e scaraventata al suolo è stata presa a calci da due squadristi codardi. La vittima ha provato a scappare e urlare ma è stata braccata e ha dovuto sottostare ai calci degli aggressori”. Ancora più agghiacciante è il dettaglio che al pestaggio partecipava una terza persona, quella che ha filmato la ragazza a terra mentre soccombeva agli aggressori.

RAGAZZA TRANS AGGRESSIONE TORRE DEL GRECO VIDEO

Il video è stato girato alle forze dell’ordine, spiega Borrelli: “Abbiamo provveduto a girare le immagini alle forze dell’ordine affinché procedano all’identificazione dei due vigliacchi, perché siano denunciati. Episodi del genere sono inaccettabili, sanno di prevaricazione e pregiudizi intollerabili. Niente può giustificare l’esercizio della violenza e della prepotenza, nessuno può decidere deliberatamente di agire a scopo intimidatorio contro altri”. Anche il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, ha voluto dire la sua: “Personalmente ho appreso della vicenda solo attraverso i social. Noto che doveva essere tarda ora visto che la zona, seppur periferica, è comunque inserita in un contesto urbano assai popolato. Se i fatti denunciati si dovessero rivelare reali, non possiamo che condannare l’accaduto e auspicare l’identificazione degli autori di questa vile aggressione”. La ragazza verrà ascoltata dagli inquirenti che stanno indagando per rintracciare i responsabili della violenza. Arcigay Napoli spiega di conoscere la ragazza, e che non è la prima volta che è stata aiutata: “Conosciamo la persona inseguita e presa a calci. Si tratta di una donna trans già supportata da Antinoo Arcigay Napoli e Pride Vesuvio Rainbow in diversi momenti. Stiamo in tutti i modi cercando di contattarla per mostrarle sempre vicinanza e aiuto. Ci impegneremo a darle il massimo sostegno”