Attualità

Pordenone: la Questura che riconosce il legame familiare a una coppia gay

A Pordenone la Questura ha riconosciuto il legame familiare a una coppia gay pordenonese sposata all’estero. La Questura ha quindi rilasciato un regolare permesso di soggiorno al coniuge straniero della coppia, che ne aveva fatto richiesta, e, di conseguenza, ha rilasciato regolare Carta di soggiorno al coniuge straniero. Lo dichiara in un comunicato stampa oggi il presidente di Arcigay “Nuovi Passi” di Udine e Pordenone Giacomo Deperu, il quale ha appreso il fatto dalla stessa coppia pordenonese, formata dall’avvocato Francesco Furlan di Pordenone e dal coniuge sudafricano Derek Wright, unitisi in matrimonio a Cape Town nel 2013. «Al primo anniversario di matrimonio – ha spiegato Deperu – la coppia ha ottenuto questo importante riconoscimento dalla Questura. Nessuna forzatura: la decisione è stata presa in linea con le direttive del Ministero dell’Interno che già nel 2012, con la circolare Cancellieri, prevedeva questa possibilità».