Trend

Quello che urla “Vai a lavorare” a Salvini mentre parla con i giornalisti | VIDEO

Mentre il leader della Lega stava rispondendo ad alcune domande sul caso dei “quattro a tavola” nei ristoranti, un passante lo ha interrotto

Salvini

Rispondere alle domande è un duro lavoro, ma Matteo Salvini rivendica questa sua attitudine anche nel giorno della Festa della Repubblica. Ieri mattina il leader della Lega si trovava in giro per le strade di Roma quando, a pochi passi dal Parlamento, è stato intercettato da alcuni giornalisti che gli hanno chiesto un parere sulla polemica degli ultimi giorni: quella del limite di quattro persone sedute allo stesso tavolo in un ristorante. E mentre era intento a rispondere, un passante gli ha gridato a distanza: “Vai a lavorare”.

Salvini blastato da un passante mentre parla coi giornalisti: “Vai a lavorare”

Il siparietto è stato immortalato delle telecamere dei giornalisti presenti sul posto che hanno mostrato una stizzita, ma garbata, replica da parte di Matteo Salvini nei confronti di quell’uomo – una voce fuoricampo che non è inquadrata – che gli ha gridato contro. Il nervosismo, però, trapela dalle parole del leader della Lega che, rivolgendosi ai cronisti lì presenti, ha replicato a distanza: “Grazie, lo sto facendo. Non son per hobby a parlare qua con i giornalisti. Non avevo altro da fare il 2 giugno”.

Ma la concentrazione del segretario del Carroccio, ormai, è andata perduta dopo quel grido a distanza da parte del passante. La sua risposta, infatti, si perde un po’ nel vuoto e – rivolgendosi ai giornalisti – chiede se ci sono altre domande o altre questioni da approfondire in quel momento dedicato alla stampa nel giorno della Festa della Repubblica. Una giornata proseguita, poi, tra le vie del centro della capitale con tanto di salita a bordo di alcune Fiat 500 storiche, a pochi passi dal Pantheon, con la bandiera tricolore come vessillo simbolico per le celebrazioni del 2 giugno.

(foto: da Instagram)