Fatti

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nomina Piero Angela Cavaliere di Gran Croce

Si tratta della più alta onorificenza: Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Piero Angela

Ha passato un’intera vita a far divulgazione scientifica sulla televisione pubblica. Piero Angela oggi è stato ricevuto al Quirinale dal Capo dello Stato Sergio Mattarella, che gli ha conferito l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Chi è Piero Angela

Non ha bisogno di molte presentazioni: Piero Angelo, 93 anni, il maggior divulgatore scientifico italiano, è stato premiato per il suo impegno in favore dell’informazione e della divulgazione scientifica. Un’onorificenza che ha un vinificato importante e -ovviamente- anche simbolico. S tratta di un segno di gratitudine, un grazie che arriva dalle tante generazioni degli italiani che negli anni lo hanno seguito. E lo seguo tutt’ora. Perché di riposarsi Piero Angela ancora non ne ha intenzione, e infatti ha spiegato al Presidente della Repubblica che intende creare con la Rai alcune puntate di Super Quark finalizzate le scuole.

Una breve presentazione di Piero Angela la dà l’enciclopedia Treccani: basta cercare il suo nome e cognome su google ed ecco qui:

Ha iniziato la sua carriera giornalistica ica in Rai come cronista radiofonico, divenendo poi inviato e infine conduttore del telegiornale. La sua notorietà è legata però alla realizzazione di programmi televisivi di divulgazione scientifica di tipo anglosassone, con i quali ha fondato per la televisione italiana una solida tradizione documentaristica (Quark, 1981; Superquark ,1995, e numerosi programmi derivati). Tra le numerose pubblicazioni, sempre di carattere scientifico-divulgativo: Nel cosmo alla ricerca della vita (1980); La macchina per pensare (1983); Oceani (1991); La sfida del secolo (2006); Perché dobbiamo fare più figli (con L. Pinna, 2008); A cosa serve la politica? (2011); Dietro le quinte della Storia. La vita quotidiana attraverso il tempo (con A. Barbero, 2012); Viaggio dentro la mente: conoscere il cervello per tenerlo in forma (2014); Tredici miliardi di anni. Il romanzo dell’universo (2015); Gli occhi della Gioconda (2016). Nel 2017 ha pubblicato il libro autobiografico Il mio lungo viaggio. Nel 2004 è stato insignito del titolo di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.