Opinioni

I poliziotti sbagliano casa e ammazzano il cane dei vicini

La fretta a volte ti fa commettere degli errori imperdonabili. E qualcosa di davvero incredibile è successo a due agenti della polizia di San Bernardino, in California che nel rispondere a una chiamata di emergenza per un episodio di violenza domestica hanno sbagliato casa e hanno ucciso un cane che si trovava all’interno del giardino di quella che credevano essere l’abitazione alla quale faceva riferimento la segnalazione.
poliziotti uccido cane per errore - 1
La casa giusta però era appena una decina di metri più a sinistra. La donna che aveva chiamato la polizia aveva infatti detto che le urla provenivano dalla casa alla sinistra della sua, gli agenti però – non è ben chiaro il motivo – sono andati alla destra. Mentre cercavano di entrare scavalcando la recinzione tre cani – tra i quali Buddy un meticcio di husky di undici anni – sono usciti in giardino abbaiando. Credendo che il cane fosse aggressivo e temendo per la loro incolumità, riferisce l’edizione locale dell’ABC, uno degli agenti ha sparato all’animale ferendolo gravemente. La sequenza dei fatti sembra essere confermata anche dalla registrazione audio fatta dal registratore sulla cintura di uno dei due poliziotti. Il cane è stato subito portato dal veterinario dai proprietari (che erano in casa) ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Il comandante del Dipartimento di Polizia di San Bernardino si è scusato a nome degli agenti porgendo le condoglianze alla famiglia proprietaria del cane rimasto ucciso. In un’altra dichiarazione viene sottolineato come, una volta trovata la casa giusta, gli agenti hanno avuto modo di intervenire e arrestare una persona.