Fatti

Pillon prova a fare lo spiritoso con Enzo Miccio e il DDL Zan. E lui lo fa a pezzetti

Enzo Miccio, il famossismo wedding planner, ha una singolare somiglianza fisica con Simone Pillon, il senatore della Lega che sta ostacolando il DDL Zan. Pillon ha provato a metterlo in mezzo modificando una sua foto. Ma gli è andata male

enzo miccio pillon ddl zan 1

Enzo Miccio, il famossismo wedding planner, ha una singolare somiglianza fisica con Simone Pillon, il senatore della Lega che sta ostacolando il DDL Zan, la legge contro l’omofobia. Ieri per questo motivo delle foto di Miccio che appoggiava la legge sono circolate a mo’ di sfottò di Pillon. Il senatore ha provato a reagire facendo lo spiritoso. Ma gli è andata male.

Pillon prova a fare lo spiritoso con Enzo Miccio e il DDL Zan. E lui lo fa a pezzetti

Tutto è iniziato quando Enzo Miccio ha aderito alla campagna “Diamoci una mano” di Vanity Fair, a cui hanno partecipato decine di personaggi famosi, che hanno pubblicato la loro foto con la mano in evidenza con la scritta DDL Zan: in tanti sui social ne hanno approfittato per sfottere Pillon per la somiglianza con il wedding planner:

La cosa non deve aver fatto piacere al senatore della Lega che ha reagito pubblicando su Facebook una foto ritoccata in cui la scritta sulla mano di Miccio era stata modificata passando da “DDL Zan” a “NO DDL Zan”

pillon enzo miccio ddl zan

 

“Vedo Enzo Miccio confuso. Ma è a favore o contro il DDL Zan? Dalle foto non si capisce”, ha scritto Pillon dando sfoggio di umorismo di “bassa Lega”. E la risposta non è tardata ad arrivare: “Sono tutt’altro che confuso – ha commentato Miccio – la pregherei di evitare questa inutile e ridicola pantomima e di non usare il mio nome e la mia immagine!”. Game, set, match, si dice in questi casi. E la risposta definitiva di Miccio infatti ha fatto il giro dell’internet con Pillon che si è prestato a diventare spalla quando voleva essere il protagonista. Ha provato a rispondere, ma le sue parole si sono disperse come lacrime nella pioggia:

enzo miccio pillon ddl zan

 

A corredo della foto originale Miccio scriveva su Facebook: ” Noi abbiamo il potere di cambiare molti aspetti della nostra personalità che, per qualunque motivo, non ci piacciono ma una cosa è certa: non possiamo cambiare chi amiamo e la nostra identità, qualsiasi essa sia. Nessuno ha il diritto di giudicare l’amore e la vita altrui perché la libertà è un valore inestimabile e va tutelata a ogni costo. Per questo motivo credo che sia arrivato il momento di agire per l’Italia. Il ddl Zan è necessario perché non possiamo permetterci di arrancare davanti ai diritti umani. Ricordiamoci che proteggere qualcuno non implica togliere la libertà di espressione a qualcun altro, anzi. Siamo davanti alla possibilità di diventare un Paese che supporta i propri cittadini, nessuno escluso, non tiriamoci indietro, non ora”.