Attualità

Parrucchieri aperti anche nelle zone rosse

I parrucchieri e i barbieri resteranno aperti anche nelle zone rosse, ovvero in quelle regioni che andranno in lockdown

parrucchieri e centri estetici chiusi con dpcm oggi novembre

I parrucchieri e i barbieri resteranno aperti anche nelle zone rosse, ovvero in quelle regioni che andranno in lockdown. Il nuovo dpcm con le misure anti-Covid, firmato da Conte stanotte e in vigore da domani oggi sarà in Gazzetta Ufficiale. Coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5. Chiusure differenziate per regione a seconda della fascia di rischio contagio, che saranno assegnate nelle prossime ore. Nelle zone rosse sarà lockdown: per 2 settimane divieto di spostamenti, negozi chiusi e attività motoria solo vicino casa; i parrucchieri resteranno aperti. SPiega La Stampa:

Nelle regioni a rischio più alto saranno in molti ad abbassare le saracinesche. Oltre a bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie dovranno chiudere per almeno tre settimane tutti i negozi al dettaglio che non vendono beni di prima necessità. Nelle zone rosse non chiudono parrucchieri, barbieri, estetisti e centri di bellezza. Come ai tempi del primo lockdown resteranno aperti supermercati, alimentari, farmacie e parafarmacie, le edicole, i ferramenta, i tabaccai, i negozi di ottica, meccanici e carrozzieri. Chiusi «indipendentemente dalla tipologia di attività svolta» i mercati, esclusi quelli che vendono generi alimentari. E non ci si potrà rifugiare nei centri commerciali, che resteranno chiusi per l’intera settimana, salvo che per alimentari, farmacie, parafarmacie, edicole e tabaccai collocati al loro interno.