Fatti

Il Parlamento Europeo condanna la legge anti LGBT di Orban. Ma Lega e Fratelli d’Italia votano contro

Ieri è stata approvata una risoluzione del Parlamento Europeo che condanna la nuova legge ungherese che pone il divieto di affrontare temi legati all’omosessualità davanti ai minorenni. Ma Lega e Fratelli d’Ialia si sono opposti

Orban

Ieri è stata approvata una risoluzione del Parlamento Europeo che condanna la nuova legge ungherese che pone il divieto di affrontare temi legati all’omosessualità davanti ai minorenni. Ma Lega e Fratelli d’Ialia si sono opposti, mentre Forza ITalia si è astenuta

Il Parlamento Europeo condanna la legge anti LGBT di Orban. Ma Lega e Fratelli d’Italia votano contro

La norma ungherese era stata definita vergognosa dalla presidente della Commissione, Ursula Von der Leyen. E ieri i parlamentari europei, in seduta plenaria a Strasburgo “con la massima fermezza” hanno condannato la nuova legislazione. Il testo è stato approvato con 459 voti a favore, 147 contrari e 58 astenuti. E proprio tra quei 147 ci sono gli europarlamentari di  Lega e Fratelli d’Italia. Per Forza Italia invece una maggioranza di astensioni. A favore, invece hanno votato , Partito Democatico, Movimento 5 Stelle e Italia Viva.

La risoluzione inoltre chiede alla Commissione di avviare contro l’Ungheria una procedura accelerata di infrazione perché la legge viola i diritti fondamentali dalla Carta, dai Trattati e in generale dalla legislazione europea ed è “esempio intenzionale e premeditato del graduale smantellamento dei diritti fondamentali in Ungheria”. Da parte sua il primo ministro ungherese Viktor Orban su Facebook ha reagito tornando  ad attaccare l’Unione Europea per le sue posizioni di condanna della legge anti Lgbt approvata in Ungheria:  “Bruxelles vuole inviare attivisti Lgbt nelle scuole ungherese, noi non lo permetteremo”.

 

foto IPP/zumapress