Attualità

«Onore al Duce»: l'autista Atac che rischia il processo

Nel giorno dell’anniversario della morte di Benito Mussolini un autista Atac di nome Giuseppe De Periis aveva piazzato una scritta luminosa per commemorare il Duce. Ora, racconta oggi il Messaggero, per la foto che vedete qui sotto rischia un processo:

Giuseppe De Periis, dipendente dell’Atac, pensava forse di fare una simpatica bravata. Non sapeva che stava commettendo un reato. Ha anche immortalato l’opera scattando una foto che, dopo essere stata pubblicata sui social network, ha fatto in pochi minuti il giro del web. Ora rischia il processo per diffamazione aggravata nei confronti della municipalizzata dei trasporti. Il pubblico ministero Francesco Polino, titolare del fascicolo, aveva contestato al conducente un reato molto più pesante, chiedendo il rinvio a giudizio dell’imputato per apologia del fascismo. Come si legge nel capo d’imputazione, infatti, De Periis «in qualità di dipendente dell’Atac formava sullo schermo luminoso alfanumerico dell’autobus da lui guidato la scritta in questione e vi applicava intorno delle bandierine listate a lutto. Successivamente, fotografava la frase e postava l’immagine su Facebook, consentendone la visione ad una pluralità di persone». Nel corso dell’udienza preliminare, però, il gip ha riqualificato il reato, rispedendo gli atti in Procura.

onore al duce autista atac
E quindi adesso rischia il processo:

Oltre alla sanzione, era scattata anche la denuncia e l’autista, ora, potrebbe finire a giudizio. L’azienda di trasporto pubblico potrebbe costituirsi parte civile in un eventuale processo. Anche perché, stando alla nuova ricostruzione del gip, la municipalizzata sarebbe stata diffamata dal dipendente, e accostata pubblicamente a una frase che inneggiava al fascismo.