Cultura e scienze

Nuovo tonfo per il Festival Sanremo: 3 milioni di ascolti in meno rispetto all’anno scorso

Anche la terza serata, quella delle cover, fa registrare un crollo rispetto all’edizione precedente: giù lo share di oltre 11 punti rispetto all’edizione 2020

sanremo cantanti prima serata seconda serata sanremo 2021

Nuovo flop per l’edizione numero 71 del Festival di Sanremo. Dopo l’inizio stentato di martedì e il crollo di mercoledì, anche la terza serata, andata in onda ieri, giovedì 4 marzo, si è confermata al di sotto delle attese.

Sono stati 10.596.000 gli spettatori della prima parte della terza serata di Sanremo 2021, dedicata alle cover dei 26 Big, con il 42,4% di share. L’anno scorso gli ascolti della prima parte della terza serata erano stati 13.533.000 spettatori con il 53,6% di share.

La seconda parte della serata di ieri è stata seguita 4.369.000 spettatori con il 50,6% di share. Lo scorso anno, la seconda parte della terza serata era stata seguita 5.636.000 spettatori con il 57,2% di share. L’ascolto medio della serata di ieri è stato di 7.653.000 spettatori con il 44,3% di share. L’anno scorso l’ascolto medio della terza serata era stato di 9.836.000 spettatori con il 54,5% di share.

Ormai superato il giro di boa, si possono già tirare i primi bilanci. E i numeri crudi confermano quello che è ormai un trend consolidato, su cui lo stesso Amadeus ieri in conferenza stampa si è espresso con toni che sono sembrati quelli di una resa.

E ora cosa succederà? Difficile, se non impossibile, alla luce di questi dati, che Amadeus venga riconfermato alla conduzione del Festival anche nel 2022, sebbene gli stessi vertici Rai abbiano riconosciuto che il flop di quest’anno sia in larga parte dovuto alla situazione d’emergenza sanitaria ed economica attraversata dal Paese. A farne le spese, però, potrebbe essere proprio lui, Amadeus, destinato a pagare per tutti il fallimento di un festival che lui, per primo, avrebbe rinviato e su cui è stato obbligato a metterci la faccia.