Attualità

«Non credo che arriveremo all'uscita dall'euro»

In un’intervista rilasciata a Parallelo Italia di Gianni Riotta, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio dice molto realisticamente qualcosa a proposito dell’uscita dall’euro che fa arrabbiare molti sulla sua pagina Facebook: “L’uscita dall’euro sarebbe l’estrema ratio, non credo che ci arriveremo. Noi siamo l’ottava potenza mondiale, l’Unione Europea senza di noi non può esistere”. Il vicepresidente della Camera ha poi aggiunto: “Noi del M5s vogliamo chiedere ai cittadini italiani se questo euro va bene: se ci diranno di no attraverso un referendum andremo ai tavoli europei con un potere contrattuale in più, quello di dire veniamo nel nome del popolo italiano e vogliamo che cambiate i trattati: se li modifichiamo l’euro può anche restare, se facciamo un euro a due velocità per i paesi del Sud dell’Europa può anche rimanere”.

Abbiamo le idee chiare su come governare questo Paese. Anche nei rapporti con l’Unione Europea e gli altri Stati. Ecco la mia intervista con il Direttore Gianni Riotta
Posted by Luigi Di Maio on Mercoledì 22 luglio 2015

Subito dopo cominciano a comparire commenti come questo:
luigi di maio uscire dall'euro 1
Ovvero:

La posizione sull’euro è sbagliata e anche di Maio lo sa benissimo: l’intero sistema euro è stato costruito a tavolino esattamente per garantire ai paesi creditori il pedrominio e alla finanza speculativa e alle grandi corporations profitti sempre maggiori a discapito dell’economia reale e del benessere della gente comune. Figuriamoci se coloro che hanno costruito tutto ciò e che hanno tutti i posti di potere nella Ue cederanno. Di Maio però ha imparato a conoscere gli italiani e sa che su di loro 20 anni di propaganda a reti unificate e il terrorismo degli euristi avranno la meglio. Quindi dice che andrà a Bruxelles per sbattere i pugni sul tavolo (e abbiamo visto come è andata con Tsipras). Spero lo faccia solo per non saventare il popolo caproe e fifone e che una volta al potere, invece, porti l’Italia fuori da questa gabbia.

E ancora:

Forse è per questo che 7 premi Nobel dell’economia concordano sul fatto che la moneta unica distrugge la nostra economia. Non si sta farfugliando l’uscita dall’euro a casaccio. Ci sono tutti gli strumenti per documentarsi e per capire che non è sostenibile.

Oppure:

Sull’Euro continuate a mentire ai vostri elettori proprio come ha fatto Tsipras.

In realtà Di Maio non ha fatto altro che far notare cose ovvie ma vere: ci vuole realismo e pragmatismo perché soluzioni all’apparenza semplici possono diventare poi molto complicate da gestire. Esattamente come fa notare questo commento, che è tra i più votati nella discussione.
luigi di maio uscire dall'euro
 
Ma se per una volta un esponente dei 5 Stelle dice quello che è giusto dire, per un politico, senza tentare di raccattare voti con slogan, finisce per essere impallinato.