Fatti

Il no-vax senza mascherina cacciato dal volo Ryanair | VIDEO

Le teorie no-vax di Dean Byrne: “Vi stanno mentendo è tutto un piano del nuovo ordine mondiale per controllarci”

Aeroporto di Londra-Stansted, il volo di Ryanair ancora a terra pronto per il decollo in direzione Dublino. Ma qualcosa ferma la partenza, o meglio, qualcuno. Si tratta di Dean Byrne, ex pugile no-vax, che ha pensato bene di intrattenere per oltre 20 minuti i passeggeri con le sue teorie complottiste prima di essere allontanato dall’aereo. A riportare l’accaduto il quotidiano Open.

Il no-vax senza mascherina cacciato dal volo Ryanair | VIDEO

L’uomo era salito a bordo senza mascherina e, come ci si poteva aspettare, senza neanche il Green pass. Ma almeno era tranquillo. Dopo la richiesta di un assistente di volo di mettere la mascherina è partito lo sproloquio con tanto di mimica degna di chi crede fermamente in ciò che dice. L’ex pugile ha iniziato a camminare avanti e indietro per il corridoio dell’aereo, in mezzo agli altri passeggeri, urlando a squarcia gola le sue teorie complottiste contro “la dittatura sanitaria voluta dal nuovo ordine mondiale”. Il motivo? Mettere in guardia i passeggeri dai pericoli dei vaccini contro il Covid.

“Vi stanno mentendo è tutto un piano del nuovo ordine mondiale per controllarci”, urlava. E ancora, per giustificare le sue teorie: “Pensate che stia mentendo? Fate la dovute ricerche, controllate. Il vaccino fa parte di un piano per assoggettarci mentalmente. Quanti calciatori, o atleti professionisti sono stati già uccisi dai vaccini? Quanti bambini sono stati uccisi? Qualcuno vuole iniettare del veleno nei vostri figli? Vi stanno mentendo: fa tutto parte di un piano”.

Dopo circa 20 minuti di urla e teorie complottiste degne di un fervente no-vax è arrivato l’intervento della sicurezza per farlo scendere dall’aereo. In una nota, come ripota il quotidiano Open, la compagnia di volo Ryanair ha dichiarato che l’uomo “è stato fatto scendere dall’aereo dopo aver violato la sicurezza dell’aeroporto e aver creato disagi a bordo”.