Fatti

Maurizio Cerrato: l’uomo ucciso con una coltellata in una lite per un parcheggio

Un uomo di 61 anni, Maurizio Cerrato, è stato ucciso con una coltellata ieri sera a Torre Annunziata al termine di una lite nata per futili motivi legati a un parcheggio

maurizio cerrato morto lite parcheggio

Un uomo di 61 anni, Maurizio Cerrato, è stato ucciso con una coltellata ieri sera a Torre Annunziata al termine di una lite nata per futili motivi legati a un parcheggio.

Maurizio Cerrato: l’uomo ucciso con una coltellata in una lite per un parcheggio

La lite è avvenuta nel piazzale dell’area di un parcheggio privato in via IV Novembre. Il 61enne è stato prima aggredito e poi ucciso con una coltellata al torace. I Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Torre Annunziata hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza. Sono in corso indagini per chiarire la dinamica di quanto accaduto e per rintracciare chi ha colpito il 61enne. Il Fatto Vesuviano racconta che l’episodio è accaduto intorno alle 22 di ieri: Maurizio Cerrato sarebbe intervenuto per difendere la figlia e che l’aggressione sarebbe avvenuta anche con un cric alle spalle della vittima, colpita alla testa. Il diverbio sarebbe avvenuto nei pressi di un garage e poi all’aperto sulla careggiata stradale. Cerrato è stato trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove è poi deceduto. Ora è caccia all’uomo che lo ha colpito a morte. La figlia ha scritto un post su Facebook per spiegare cosa è successo:  “A mio padre è stato fatto un agguato in piena regola solo per difendere me, con questa gente non aveva mai avuto a che fare”, scrive in un post pubblicato su Facebook. Cerrato era incensurato. Sull’accaduto indagano i Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Torre Annunziata, che hanno acquisito le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti sul posto.