Attualità

Maurizio Benzi e Marco Maiocchi: i due nuovi soci della Casaleggio

casaleggio

La società di consulenza per le strategie Internet Casaleggio Associati srl, rappresentata dai fondatori Gianroberto Casaleggio, Davide Casaleggio, Luca Eleuteri e Mario Bucchich, ha reso noto l’ingresso nella società di due nuovi soci, Maurizio Benzi e Marco Maiocchi. Maurizio Benzi, 38 anni, laureato in Economia all’Università Cattolica di Milano collabora con Casaleggio Associati dal 2004.
 
MARCO MAIOCCHI E MAURIZIO BENZI: I DUE NUOVI SOCI DELLA CASALEGGIO

Marco Maiocchi, 44 anni, progettista e sviluppatore di architetture software dal 1991, lavora presso Casaleggio Associati dal 2006. “L’ingresso dei nuovi soci rappresenta un’ulteriore sviluppo della società verso le attività di consulenza strategica per Internet verso le imprese”, conclude il comunicato della Casaleggio Associati. Di Benzi è disponibile una bio sul sito della Casaleggio e Associati:
MAURIZIO BENZI CASALEGGIO

Laureato in Economia all’Università Cattolica a Milano, si occupa professionalmente di Internet dal 1998.
E’ da sempre interessato al futuro dell’innovazione digitale ed al ruolo che Internet esercita nella vita delle persone.
E’ specializzato nell’analisi e nella definizione delle strategie online per le imprese e nei progetti di comunicazione e di digital marketing.
Dopo numerose esperienze nella consulenza in ambito Web, dal 2004 collabora con Casaleggio Associati. Attualmente gestisce i progetti di alcuni dei principali clienti della società.
Da Maggio 2015 è diventato socio di Casaleggio Associati ed è entrato nel consiglio di amministrazione della società.

Di lui Vanity Fair ha raccontato un episodio accaduto all’epoca dell’espulsione di Orellana:

Ora succede che il 7 febbraio Orellana incontri gli attivisti M5S del pavese, territorio nel quale è stato eletto. È uno dei normali incontri che gli eletti tengono periodicamente con la base. All’ordine del giorno ci sono normali tematiche. Poi prende la parola Maurizio Benzi, attivista che ha chiesto l’incontro e che si lancia in un attacco durissimo al senatore. Per Benzi, e per parte del movimento di Voghera, Orellana si è allontanato dal territorio e soprattutto ha continuato a criticare sui Tg le scelte di Grillo e Casaleggio. «Sono dichiarazioni inopportune, che mi creano un disagio interno», spiega.
Benzi non è uno qualunque. È un dipendente di Casaleggio, con lui fin dai tempi della Webegg in qualità di web-marketing consultant. Non solo, è stato lui il fondatore del primo Meetup degli amici di Beppe Grillo (Milano 1) nel 2005. Il suo nome è tornato a circolare tra gli attivisti proprio a inizio 2013, quando si è candidato alle Parlamentarie nella circoscrizione di Voghera senza riuscire a farsi eleggere. Benzi conclude il suo applaudito intervento strappando a Orellana la promessa di parlare di più con il territorio e meno con i giornalisti. L’assemblea si chiude così.
Ma il 20 febbraio spunta un comunicato congiunto con cui i Gruppi M5S e Meetup della Provincia di Pavia (Pavia, Voghera, Vigevano, Casorate Primo, Mede Lomellina, Casteggio, Cigognola, Casei Gerola) constatano la mancata realizzazione delle promesse di Orellana e sfiduciano ufficialmente il senatore. La nota viene prontamente ripresa dal blog di Grillo e diventa il catalizzatore dell’operazione di espulsione di Orellana.

L’atto che viene pubblicato viene accusato di falsità da altri attivisti. E Benzi, a Vanity Fair, replica così:

Vanity Fair.it ha contattato Maurizio Benzi, chiedendo spiegazioni del suo intervento: «Col tempo Luis ha cambiato atteggiamento. Per carità le critiche sono sempre lecite. Ma non c’è bisogno di farle continuamente ai giornali. Gli ho chiesto di cambiare, ma ha fatto un po’ orecchie da mercante. Anzi, si è comportato peggio». Benzi spiega com’è nato il comunicato di sfiducia. «È nato successivamente alla riunione». Chi l’ha stilato? «Una persona di Voghera, che non sono io». Da chi è stato votato? «Il gruppo di Voghera ha deciso unanimemente di portare avanti il comunicato dopo la mancata promessa di Orellana. Dunque ha chiesto agli altri gruppi locali se volessero o meno sottoscriverlo liberamente». Questa sera, sull’espulsione si pronunceranno i parlamentari M5S. In caso positivo, la palla passerà agli 80 mila iscritti al portale del Movimento, che dovranno ratificare la cacciata di Orellana.

MARCO MAIOCCHI E MAURIZIO BENZI

Anche di Maiocchi c’è un fotoritratto sul sito della Casaleggio:
marco maiocchi casaleggio
E viene presentato così:

Progettista e sviluppatore di architetture software dal 1991, in oltre 20 anni ha accumulato esperienze e know how di team leading e project management prima nello sviluppo di applicativi host per le principali industrie manifatturiere, passando per prodotti di gestione e controllo qualità in architetture client-server, approdando alle web application e successivamente all’integrazioni con le tecnologie di Social Networking.
Lavora presso Casaleggio Associati dal 2006.
Da Maggio 2015 è diventato socio di Casaleggio Associati ed è entrato nel consiglio di amministrazione della società.