Attualità

Matteo Renzi e l'occupazione dei TG

Libero pubblica oggi i i dati dell’Autorità di garanzia nelle comunicazioni relativi al mese di dicembre 2014 sulla presenza nei telegiornali delle forze politiche, del premier e del governo. Franco Bechis riepiloga e fa i conti:

Al Tg1 la maggioranza di governo ha 2,6 volte più spazi dell’opposizione.Al Tg2 la coalizione Renzi vale 1,80 voltela somma di tutte le opposizioni possibili. AlTg3 il rapporto è 2,08 a uno. Al Tg5 1,61 auno.Al Tg4 1,11 a uno.Al TgLa7 2,32 a uno.La testata meno renziana è Studio Aperto, dove la maggioranza di governo vale menodell’opposizione: 0,69 a uno. Le due testate più renziane, quasi bulgare, sono Skytg24,dove la maggioranza vale 3,89 volte l’opposizione,e Rainews dove il rapporto è appenainferiore: 3,86 a uno. Tutto questo considerando che Forza Italia sia un partito di opposizione,cosa che non è particolarmente evidente dal contenuto delle dichiarazioni e interviste politiche normalmente rilasciate.Fuori dalle reti Mediaset il principale partito di opposizione è il Movimento cinque stelle, che ottiene più del 13 per cento di spazio sul Tg2, il Tg3, il TgLa7 e Skytg24. Risicati gli spazi informativi ottenuti dalla Lega Nord in Rai: 3,25% sul Tg1; 3,46% sul Tg2; 3,46% sul Tg3 e 2,86% su Rainews. Su Mediaset numeri ancora più risicati, salvo che sulla testata ammiraglia, il Tg5, dove la Lega raggiunge il 5,24%. L’unico ad avere capito subito l’interesse del pubblico per Matteo Salvini però è stato Mentana, che gli ha dato il 6,59% del tempo dedicato alla politica.

occupazione tg
La tabella dei tempi concessi ai partiti e al premier nei TG nazionali