Fatti

Mascherine Ffp2 a scuola: obbligatorie (e gratis) per gli insegnanti, e agli studenti chi ci pensa?

Le mascherine Ffp2 a scuola sono obbligatorie soltanto per chi ci lavora, e vengono fornite dalla struttura commissariale. Gli studenti, invece, possono “scegliere”, ma soltanto quelli che possono permettersi i dispositivi più protettivi li indossano

mascherine scuola studenti insegnanti ffp2

In base all’articolo 16 del decreto legge sulle misure Covid per le festività, pubblicato in Gazzetta ufficiale il giorno di Natale, la struttura commissariale dovrà fornire mascherine FFp2 e FFp3 al personale scolastico delle scuole dell’infanzia e di quegli istituti dove ci sono alunni esentati dall’utilizzo dei dispositivi di protezione. A scuola, quindi, le mascherine ad alta protezione sono obbligatorie per chi ci lavora (insegnanti, personale ata, tecnici), ma non per gli studenti. “A scuola nostra – denuncia Enrico Dell’Amico, rappresentante degli studenti del liceo scientifico Plinio di Roma – le usano soprattutto i compagni che abitano in centro verso piazza Bologna o Castro Pretorio, quelli che viaggiano da Ciampino o vengono da fuori il raccordo invece spesso arrivano addirittura senza mascherina e poi a scuola indossano la chirurgica in dotazione del liceo, scomodissima e di non buona qualità”. Le mascherine ffp2 sono obbligatorie sui mezzi di trasporto, a cinema, nei teatri, nei musei e agli eventi sportivi. “Costano troppo – aggiunge Dell’Amico – quindi perché non distribuirle gratuitamente anche a noi studenti o calmierare il prezzo? Chiediamo ffp2 al posto di chirurgiche”.

Il problema con le mascherine Ffp2 a scuola

Un tema toccato anche dalla preside del liceo romano Righi, Cinzia Giacomobono, che all’Adnkronos ha spiegato: “Già dallo scorso anno abbiamo adottato e distribuito mascherine ffp2 a tutto il personale scolastico. Purtroppo i fondi stanziati non sono sufficienti a comprare un quantitativo di Ffp2 tale da poter essere distribuito quotidianamente a tutti gli studenti, circa 1400 ragazzi. Ma sarebbe meglio che le indossassero tutti”. Ancora un altro dirigente scolastico, ancora nella Capitale: “È una palese discriminazione non garantire mascherine ffp2 a tutti, personale scolastico e studenti di ogni ordine e grado, dovrebbe essere protetto l’intero mondo della scuola”, dice Rocco De Maria, preside dell’Istituto paritario Gesù-Maria. “So che a gennaio i miei alunni verranno tutti in ffp2 – aggiunge – ma è una platea di privilegiati e sarà comunque un costo che ricade sulle famiglie”.

In Emilia Romagna un consigliere di Fratelli d’Italia, Giancarlo Tagliaferri, ha chiesto in un’interrogazione che i prezzi delle mascherine ffp2 abbiano un tetto massimo: “Con le novità introdotte dal governo alla vigilia di Natale per il controllo della diffusione del coronavirus – ha spiegato Tagliaferri – nelle scuole e sui mezzi pubblici sono obbligatorie le mascherine FFP2 e non quelle cosiddette chirurgiche che fino ad ora sono l’unico modello fornito dallo Stato a prezzo calmierato”.