Fatti

Martina Pigliapoco, l’eroica carabiniera che ha salvato una donna dal tentativo di suicidio

Una donna nel bellunese stava tentando il suicidio fino all’arrivo di due militari, provvidenziali le parole della giovane carabiniera

belluno carabiniera suicidio

La storia di una donna, madre di tre figli pronta a farla finita, e di una carabiniera di soli 25 anni, che con le parole è riuscita a trasmettere la forza di non mollare ad una persona in difficoltà: teatro di questo incontro un ponte a Perarolo di Cadore

Quasi quattro ore di trattativa e alla fine, con il dialogo e le parole, toccando le corde giuste, è riuscita a far desistere una donna dal tentativo di togliersi la vita gettandosi da un ponte a Perarolo di Cadore, nel bellunese. La carabiniera Martina Pigliapoco della stazione San Vito di Cadore, racconta all’Adnkronos quei momenti drammatici finiti con una “gioia immensa, indescrivibile. Mi sono sentita veramente utile nel fare questo lavoro e orgogliosissima di averla aiutata”.

Martina Pigliapoco, l’eroica carabiniera che ha salvato una donna dal tentativo di suicidio

A segnalare la situazione di pericolo di una donna, che aveva scavalcato il ponte e stava per buttarsi nel vuoto, sono stati alcuni passanti. Una volta sul posto, la carabiniera Martina Pigliapoco si è resa conto che la situazione non era affatto semplice: “La trattativa è durata quasi quattro ore. E’ stata un’opera di convincimento, poi, a un certo punto, ho capito che le figlie erano il punto cardine, la donna ha fatto una chiamata al marito. A quel punto si è sbloccata la sua situazione psicologica, mi ha parlato di sé, dei suoi problemi, principalmente economici”.

“Ha lasciato che mi avvicinassi, con il dialogo l’ho convinta a tornare sui suoi passi”, racconta ancora la carabiniera-eroe. “E’ stata molto riconoscente – sottolinea – Ha capito l’errore e mi ha ringraziato, insieme alla sua famiglia, in tutti i modi”. “Ho provato una gioia immensa e indescrivibile, mi sono sentita veramente utile nel fare questo lavoro e orgogliosissima di averla aiutata”, conclude.

Credit foto: Infodivise.it