Fatti

Marine Le Pen caccia il padre Jean Marie dal Front National?

Marine Le Pen ferma il padre Jean-Marie. La presidente del Front National – secondo BFM TV – dice no alla candidatura del fondatore del partito alla presidenza della Regione PACA (Provenza-Alpi-Costa Azzurra). E mentre la notizia esce, il vicepresidente del Front National, Florian Philippot, annuncia – simultaneamente al no di Marine Le Pen alla candidatura del padre alle regionali – una “rottura totale e definitiva” con Jean-Marie Le Pen. «Verranno prese delle decisioni», aggiunge Philippot, adombrando la possibilità che Jean Marie sia cacciato dal partito che ha fondato.
 
MARINE LE PEN CONTRO JEAN MARIE
La presa di posizione di Marine è stata presa dopo un’ultima intervista provocatoria in cui il padre difende il maresciallo Petain, che fu il capo della Francia collaborazionista durante la Seconda guerra mondiale. Dopo una serie di dichiarazioni controverse – inclusa un’ennesima sparata sulle camere a gas, definite ancora una volta un ‘dettaglio’ del nazismo – la strategia di Jean-Marie Le Pen sembra volersi attestare a metà strada tra «la tattica della terra bruciata e il suicidio politico», ha affermato in un comunicato la figlia Marine, aggiungendo che si opporrà alla candidatura del padre alle elezioni regionali di dicembre. «Tenuto conto di questa situazione – ha scritto Marine, che da anni è impegnata in un’operazione di immagine per sdoganare il partito creato dal padre – ho informato Jean-Marie Le Pen che mi opporrò» alla sua candidatura alle elezioni regionali di fine 2015. «Il suo obiettivo – ribadisce la figlia a Le Monde – è nuocermi».

JEAN MARIE MARINE LE PEN 1
L’apertura di Le Monde sulla lite in casa Le Pen

 
FRITTO MISTO IN CASA LE PEN
Nel comunicato, Marine Le Pen attacca “le provocazioni (del padre) cosi’ forti che l’unico obiettivo sembra fare male a me ma che portano un duro colpo a tutto il movimento, ai suoi funzionari, candidati, sostenitori, elettori”. Per questo, ha annunciato che nella riunione del 17 aprile si opporrà. Una decisione certamente non indolore e foriera di ulteriori conseguenze. “E’ con profonda tristezza – ha aggiunto – che sono costretta a riunire rapidamente un comitato esecutivo per ragionare sui modi per proteggere al meglio gli interessi politici del Front National”.
JEAN MARIE MARINE LE PEN 2
L’apertura di Libération sulla lite in casa Le Pen