Fatti

La donna incinta che fugge dall'ospedale bombardato a Mariupol e accusata di essere un'attrice ha partorito

neXt quotidiano|

Marianna Podgurskaya mariupol ospedale bombardato donna incinta

Marianna Podgurskaya esiste davvero, era davvero ricoverata nel reparto di ostetricia dell’ospedale di Mariupol bombardato due giorni fa da aerei russi, di lavoro fa davvero la modella e da ieri sera è anche diventata mamma di una bellissima bambina. A riportare la notizia è la giornalista Olga Tokariuk, molto attiva dall’inizio del conflitto e particolarmente impegnata a combattere la propaganda negazionista russa. Dopo aver sentito al telefono i parenti della blogger, ha informato tutto il suo pubblico con un tweet nel quale ha anche riportato le condizioni di salute di mamma e figlia: “Stanno bene, ma fa molto freddo a Mariupol e i bombardamenti non sono finiti”.

La donna incinta che fugge dall’ospedale bombardato a Mariupol e accusata di essere un’attrice ha partorito

A mettere in circolo la versione che le foto che la ritraevano mentre fuggiva dalle macerie dell’ospedale bombardato era stata la stessa ambasciata russa nel Regno Unito, che con una serie di comunicati ufficiali e tweet – poi oscurati dalla piattaforma – cercava di derubricare l’attacco. Il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov, a margine dell’incontro avuto in Turchia con il suo omologo ucraino Dmytro Kuleba, aveva parlato dell’ospedale come una “struttura a lungo usata dal Battaglione Azov”, per giustificarne la distruzione. Notizie false utilizzate dal Cremlino, smentite dai fatti e dalle operazioni di debunking, grazie anche al contributo del fotografo freelance Evgeniy Maloletka, che per Associated Press ha materialmente scattato quelle foto, e ai tantissimi giornalisti inviati sul campo senza i quali la propaganda russa avrebbe terreno fertile per attecchire su chi si informa superficialmente.