Attualità

Mariam Moustafa: la ragazza romana morta a Nottingham

mariam moustafa

Mariam Moustafa, nata in Italia a Roma e cresciuta a Ostia ma di origini egiziane, è deceduta mercoledì scorso in seguito a dodici giorni di coma dopo essere stata aggredita e picchiata nel centro di Nottingham, a quanto pare da una baby gang di ragazzine inglesi.

Mariam Moustafa: la ragazza romana morta a Nottingham

Secondo i genitori, la 18enne, che studiava ingegneria al Nottingham College, è stata aggredita alla fermata dell’autobus all’esterno del Victoria Centre, in Parliament Street, il 20 febbraio alle 20. Dopo l’aggressione è stata portata in ospedale ma è stata dimessa poche ore dopo il ricovero, anche se la ragazza aveva un’emorragia cerebrale. I genitori della ragazza hanno denunciato i fatti alla polizia di Nottingham, una 17enne ritenuta collegata ai fatti è stata arrestata e successivamente rilasciata.

Secondo la ricostruzione dei fatti fornita dai familiari, la ragazza è stata aggredita per motivi razziali da una decina di ragazze che l’ha inseguita e trascinata a terra finché lei non è salita su un autobus dove il branco ha continuato a picchiarla finché non è intervenuto l’autista. Mariam Moustafa è stata portata al Queen’s Medical Center dove i medici l’hanno dimessa poche ore dopo. Il giorno seguente è stata ricoverata d’urgenza al Nottingham City Hospital dov’è morta dopo dodici giorni di coma. Il gruppo aveva ripreso tutta l’aggressione con il cellulare e condiviso poi i filmati con gli amici.

Mariam Moustafa Black Rose

Mariam, secondo i racconti dei parenti, sarebbe stata apostrofata come Black Rose, in riferimento al colore della pelle, prima di essere aggredita. Ma, scrive il Sus, l’epiteto potrebbe essere servito a realizzare uno scambio di persona: le ragazze del gruppo forse stavano cercando un’utente di Instagram con la quale avevano litigato e che avrebbe quel nome. Mariam e la sorella di due anni più giovane Mallak erano state già aggredite mesi fa nell’agosto scorso da un gruppo di ragazze che le avevano accusate di starle fissando.

mariam moustafa 1

La polizia di Nottingham ha confermato che un’indagine è in corso per trovare i responsabili dell’aggressione a Mariam Moustafa, mentre la famiglia accusa anche l’ospedale di non essere stato in grado di diagnosticare subito l’emorragia cerebrale che ha portato la ragazza alla morte.