Attualità

Maria Tanina Momilia: la donna trovata morta a Fiumicino

maria tanina momilia fiumicino

Era scomparsa da 24 ore da casa ed è stata trovata morta stamani in un canale di bonifica a Fiumicino, vicino a Roma. Il corpo presenta una ferita sulla nuca e, al momento, gli investigatori non escludono nulla sull’origine del decesso della donna, dalla caduta alla morte violenta. A dare l’allarme, intorno alle 9, due operatori del Consorzio di bonifica. Per il recupero del corpo hanno operato vigili del fuoco, sommozzatori, vigili urbani e personale e mezzi del 118. Sul posto anche i familiari della vittima che hanno riconosciuto il cadavere.

La donna trovata morta in un canale a Fiumicino

La donna, Maria Tanina Momilia, risultava scomparsa dalle 10 di ieri mattina.  A quanto si apprende il corpo della donna è stato rinvenuto con il volto riverso nell’acqua. La donna aveva 39 anni. Il marito Daniele Scarpati aveva pubblicato ieri un appello per la moglie su Facebook, che oggi cittadini e conoscenti usano per fargli le condoglianze.

Il ritrovamento è avvenuto in via Castegnevizza, intorno alle 11:00, in un canale, dagli operai incaricati della pulizia delle sponde. La donna si era allontanata domenica da casa dicendo che sarebbe andata a pranzo da ex vicini di casa. Il Faro Online scrive che anche se sono ancora incerte le cause della morte, Maria ha riportato una ferita alla testa. A provocarla qualcuno, o forse la caduta nel canale. Su questo gli inquirenti stanno indagando. Qualcuno, su Facebook, ha scritto di aver visto la donna ieri sera barcollante in strada. Testimonianze ancora tutte da verificare e al vaglio degli inquirenti.

Leggi sull’argomento: La ridicola fronda dei patridioti contro Piero Angela