Attualità

Marco Martinelli: il politico di Forza Italia indagato per gli appalti ANAS

marco martinelli anas

Marco Martinelli sarebbe il politico raggiunto da indagini nell’ambito dell’inchiesta che ha portato a 19 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di dirigenti e funzionari di ANAS SPAMartinelli è deputato del Popolo della libertà – Forza Italia. Dalle prime ore dell`alba, oltre 250 finanzieri del Comando Provinciale di Roma stanno eseguendo oltre 50 perquisizioni e dando esecuzione a 19 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di dirigenti e funzionari di ANAS SPA, di imprenditori titolari di aziende appaltatrici di primarie opere pubbliche e di un avvocato. Il provvedimento cautelare, si legge in una nota, è stato emesso sulla scorta degli elementi di reità, acquisiti nel corso delle investigazioni esperite dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma. Sequestrate disponibilità finanziarie per circa 800.000 euro, profitto dei delitti di corruzione. Il nome di Martinelli è stato fatto da Rainews in mattinata dopo le prime indiscrezioni su Askanews pubblicate da Repubblica.

Marco Martinelli: il politico di Forza Italia indagato per gli appalti ANAS

L’operazione di questa mattina ha visto impegnati oltre 250 finanzieri e rappresenta la seconda tranche dell’inchiesta scattata a ottobre dell’anno scorso sulle mazzette pagate dagli imprenditori destinatari degli appalti ai funzionari dell’Anas. Tra questi Antonella Accroglianò, la dirigente soprannominata ‘dama nera’. Ed è proprio sulla base delle sue ammissioni e dei successivi riscontri e verifiche effettuati dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma, che sono scattati i provvedimenti di oggi. La prima trance dell’inchiesta risale al 22 ottobre scorso, quando scattarono un centinaio di perquisizioni e fu coinvolto anche un ex sottosegretario del ministero delle Infrastruttur, ovvero Luigi Meduri, in carica per due anni, dal maggio 2006 al maggio 2008. Dal gennaio 1999 all’aprile 2000 aveva ricoperto la carica di presidente della Regione Calabria. Il provvedimento cautelare nei confronti di 10 persone nell’ambito dell’operazione denominata ‘Dama nera’ era stato emesso sulla scorta degli elementi acquisiti nel corso delle indagini condotte dalle Fiamme Gialle del Nucleo di polizia tributaria di Roma, coordinate dalla procura della Capitale. Tra le ipotesi di reato contestate a vario titolo c’erano, oltre all’associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, anche il voto di scambio. Martinelli, nato nel 1962 a Roma, era stato eletto negli anni in Toscana prima tra le file di Alleanza Nazionale e poi tra quelle del Popolo della Libertà, nel frattempo dissoltosi in Forza Italia.
marco martinelli anas 1

Leggi sull’argomento: Dama nera: corruzione e voti di scambio al ministero