Attualità

La performance dei Maneskin che ha aperto il concerto dei Rolling Stones e stregato Las Vegas | VIDEO

@neXt quotidiano|

maneskin

Dopo l’Italia e l’Europa, i Maneskin provano a prendersi gli Stati Uniti. Nella serata di ieri i vincitori del Festival di Sanremo e dell’Eurovision hanno aperto il concerto dei Rolling Stones all’Allegiant Stadium di Las Vegas, e già dopo le prime note hanno conquistato il pubblico, che in larga parte non conosceva chi fossero ed aveva acquistato il biglietto soltanto per ascoltare Mick Jagger & company.

I Maneskin aprono il concerto dei Rolling Stones

I nomi di Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi e Ethan Torchio resteranno però impressi nelle menti di chi ha assistito allo show, spregiudicato in pieno stile Maneskin. Si parte con due brani in italiano, tratti dall’ultimo album Teatro d’Ira: “In nome del Padre” e “Zitti e Buoni”, con cui hanno vinto l’ultima edizione del festival di Sanremo. Il delirio arriva al momento di Beggin’, la cover dei Four Seasons che li ha resi famosi negli Stati Uniti e grazie al quale hanno già ottenuto il disco di platino in Usa, oltre a un impressionante numero di ascolti su Spotify. E poi l’ultima creazione, “Mamma Mia”, applauditissima dal pubblico dell’Allegiant Stadium. In chiusura l’omaggio a Iggy Pop, con un pezzo iconico del repertorio dei The Stooges, I Wanna Be Your Dog.


Quando rientrano nel backstage, gli spalti sono gremiti: almeno 65 mila spettatori per i Rolling Stones, che hanno offerto due ore di spettacolo. Mick Jagger, Keith Richard e Ronnie Wood hanno suonato i classici con arrangiamenti moderni. E proprio Mick Jagger ha voluto menzionare i Maneskin per lo show di apertura. Ma il gruppo guarda già alla prossima tappa: a gennaio il ritorno negli Usa per partecipare al “iHeart Radio ALTer Ego”, un festival di musica alternativa a Los Angeles che vedrà la presenza dei Coldplay insieme agli Imagine Dragons e ai Twenty One Pistols.