Fatti

Terremoto, le Magliette Gialle nelle Marche non sono così gialle

“Lontani dalle polemiche, il nostro intento è propositivo e costruttivo. La presenza dei nostri rappresentanti nei centri colpiti dal sisma, non solo oggi, ma più anonimamente ogni giorno, senza tregua e senza bandiere, lo dimostra”. Così il segretario del Pd delle Marche Francesco Comi, che insieme ad alcuni parlamentari e amministratori regionali e locali ha partecipato a vari incontri nelle zone del terremoto, nell’ambito dell’iniziativa Magliette gialle lanciata da Matteo Renzi.

Le magliette gialle per il terremoto delle Marche

Una manifestazione che nei giorni scorsi aveva suscitato anche varie critiche fra i sindaci, e anche all’interno del Pd. Non c’erano le Magliette di colore giallo e Renzi non è venuto, ma gli incontri ci sono stati ugualmente, e secondo Comi hanno avuto un buon riscontro. A San Ginesio i rappresentanti del Pd hanno visitato una macelleria che è riuscita a riaprire subito dopo il sisma e un’attività commerciale che, delocalizzando fuori dalle mura cittadine, ha ripreso a lavorare. A Colmurano incontro con i titolari di un’officina meccanica delocalizzata. Visite anche a Fiastra e ad Acquacanina, sempre nel Maceratese, a Massa fermana e Falerone, in provincia di Fermo, così come a Force, nel Piceno. Una delegazione ha incontrato gli sfollati nelle strutture ricettive di San Benedetto del Tronto e Potenza Picena.
magliette gialle pd marche

Magliette Gialle in Umbria

Il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, oggi a Norcia ha invece incontrato alcuni allevatori, a sette mesi dal sisma e dalla sua prima visita in queste zone. “Siamo consapevoli – ha detto Martina, che si è intrattenuto anche con alcuni attivisti del suo partito in maglietta gialla – che questo è uno sforzo straordinario. Siamo qui per dire che il Pd è il partito della ricostruzione. Non da solo ma insieme a tutti quelli che vogliono dare una mano, senza polemiche e senza divisioni politiche”, ha concluso Martina.
magliette gialle pd marche 1
Nel corso della mattinata i volontari delle Magliette gialle hanno incontrato cittadini, artigiani e imprenditori delle zone colpite dal sisma, ascoltando bisogni e proposte e raccontando lo stato delle iniziative istituzionali in essere.