Attualità

Ma quale PPE… Salvini pronto a seguire Orban in un nuovo gruppo sovranista europeo

Lo ha dichiarato il leader della Lega in un’intervista su Facebook alla giornalista Annalisa Chirico. La sbornia europeista è già finita?

omofobia Matteo Salvini cannabis astrazeneca

“L’ingresso nel Partito Popolare Europeo? Non è all’ordine del giorno”. Poche parole, quelle di Matteo Salvini, per dire tutto.

No all’adesione al partito di centrodestra moderata, ipotesi che era stata ventilata nell’ultimo periodo alla luce anche della sua svolta “europeista” e governista. No a strappi con l’amico sovranista Viktor Orban, che nei giorni scorsi ha lasciato ufficialmente il Ppe dopo un tira e molla durato mesi, per costruire un nuovo fronte sovranista ed estremista all’interno dell’Ue. Un fronte di cui – lo ha amesso candidamente lui stesso – dovrebbe far parte anche Matteo Salvini, che nel corso di un’intervista su Facebook alla giornalista del “Foglio” Annalisa Chirico dichiara:

“Stiamo lavorando per creare un nuovo gruppo in Europa con ungheresi e polacchi”

“Stiamo lavorando per creare un nuovo gruppo in Europa. Un gruppo più forte, inclusivo, che coinvolga altri movimenti che sono al governo in altri paesi, che coinvolga i polacchi, gli ungheresi”, aggiunge Salvini. “L’ingresso nel Ppe – spiega – non è all’ordine del giorno”. “Creeremo – conclude – qualcosa di nuovo, dopo quanto visto anche per il caos dei vaccini”.