Fatti

Ludovica Bizzaglia e gli odiosi insulti dei no-vax all’attrice con la pericardite che raccomanda di vaccinarsi | VIDEO

Ludovica Bizzaglia in una serie di storie Instagram ha spiegato quanto sia importante che tutti si vaccinino. E’ bastato questo che i no vax la aggredissero con frasi impietose

Ludovica Bizzaglia vaccini pericardite messaggio importante per tutti

Ludovica Bizzaglia lo ha detto da sola che il vaccino è importantissimo, perché lei fa l’attrice ma non ad Hollywood. Il suo è uno dei settori che è stato maggiormente colpiti dal Coronavirus e questo è sufficiente a rispondere a tutti gli scettici che per tornare a lavorare e a vivere la soluzione c’è . Ecco perchè bisogna rispondere presenti alle chiamate della sanità. E che a dirlo sia lei è importante, anche all’indomani di diagnosi di pericardite al cuore da vaccino. Una patologia passeggera che se acuta porta qualche giorno di degenza, se cronica i tempi si allungano.

Ludovica Bizzaglia, la pericardite al cuore da vaccino e l’odio dei no vax: la reazione dei social

Non c’è voluto molto però che i no vax andassero alla carica della protagonista di “Un posto al sole”. I commenti si sono sprecati, tra chi la compatisce e chi non è in grado di spiegarsi come possa la ragazza mantenere la stessa posizione sul tema. E c’è chi la chiama “coglio.a”. Chi le dice che sarebbe stato meglio sdraiarsi sul classico divano del produttore. Come a dire che è una venduta, che si è fatta pagare per il video nelle storie di Instagram.

L’attrice in un video ha prima confessato quello che le è accaduto, sottolineando quanto possa essere stata sfortunata. E poi ha rilanciato il messaggio: vaccino come unica via d’uscita.

Tantissimi, troppi, hanno colto l’occasione per offenderla. Eppure Ludovica Bizzagli, classe 1996 nata a Roma, è il profilo solo di un cittadino moderno. Uno che si fida della scienza e sa che la scienza ha delle controindicazioni e che non possono essere queste a mandare a monte anni di studi, lavori e teorie. I numeri sui vaccini continuano ad essere positivi, i rapporti tra chi ha contratto il covid con e senza vaccina lo si legge nei nomi di chi è stato ospedalizzato: quasi tutti soggetti che non hanno cominciato il ciclo vaccinale e che hanno contratto il virus.