Fatti

“Vaccini ai migranti mentre chi lavora aspetta”: il titolo bugiardo di Libero

Oggi Libero ha pubblicato in prima pagina l’ennesimo titolo anti immigrati: “Vaccini ai migranti mentre chi lavora aspetta”. Sembra proprio che gli stranieri verranno vaccinati prima degli italiani vero? E invece…

libero vaccino migranti

Oggi Libero ha pubblicato in prima pagina l’ennesimo titolo anti immigrati: “Vaccini ai migranti mentre chi lavora aspetta”. Sembra proprio che gli stranieri verranno vaccinati prima degli italiani vero? E invece…

“Vaccini ai migranti mentre chi lavora aspetta”: il titolo bugiardo di Libero

Cosa dice però l’articolo di Libero? Sembra incredibile ma la correlazione che viene insinuata in prima pagina, quella tra gli italiani che aspettano mentre i migranti si vaccinano, è sparita. Il pezzo parla dell’audizione del generale Ciotti, braccio operativo del commissario Paolo Figliuolo, avvenuta il 30 marzo. E racconta che sì, italiani all’estero ora nel nostro paese, migranti regolari e richiedenti asilo verranno inseriti nelle liste per le vaccinazioni. Ma non evidenzia alcuna priorità rispetto agli altri cittadini. Si parla di “anche“:

A quest’ultimo è stato chiesto se per caso il nostro Paese si stia attivando sul fronte degli italiani residenti all’estero che, per qualche motivo, in questo momento si trovano in patria. E l’ufficiale ha incautamente allargato il discorso e risposto che i ministeri della Salute e dell’Interno (ovvero, Roberto Speranza e Luciana Lamorgese) si stanno già attrezzando per intervenire anche per gli stranieri. C’è già stata una riunione alla fine della scorsa settimana al ministero delle Finanze. Non si è parlato solo dei regolari: verranno coinvolti anche i centri profughi. Centri che, va chiarito, ospitano in buona parte richiedenti asilo, ovvero immigrati che hanno presentato appello per essere riconosciuti come rifugiati. Di norma almeno i 2/3 di queste richieste (per star bassi) viene respinta. Insomma, nella gran parte dei casi si tratta di semplici irregolari, o clandestini che dir si voglia. Ma saranno immunizzati

Poi l’articolo illustra la posizione di Fratelli d’Italia che ha annunciato un’interrogazione in merito, citando il capogruppo di FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida: “Gli italiani sono chiusi in casa e non possono circolare, mentre i nostri porti sono aperti agli immigrati: un paradosso inaccettabile. Sulle nostre coste, ogni giorno, arrivano migliaia di clandestini che rappresentano potenziali nuovi contagi perché spesso sono positivi al Covid. Fratelli d’Italia chiede ancora una volta il blocco navale o dei provvedimenti ad hoc per evitare che questa criticità metta in discussione tutto il sistema di vaccinazione e vanifichi gli sforzi fatti fino ad ora dai cittadini che hanno sempre rispettato le regole”. Quello che però Libero non dice, né in prima pagina né nel resto del giornale, è che proprio un sindaco di Fratelli d’Italia, Luigi Petrella di Castel Volturno, a spiegare pochi giorni fa che i migranti vanno inseriti nel piano vaccinale, a meno che non si voglia compromettere la possibilità di raggiungere l’immunità di gregge:

libero vaccino migranti

Non ci vuole infatti molto a capire che anche i sovranisti, la Lega e Fratelli d’Italia dovrebbero puntare, proprio per proteggere la salute degli italiani, a immunizzare tutti. Migranti compresi.