Fatti

Il casco arcobaleno di Lewis Hamilton per i diritti LGBTQI+ in Qatar

neXt quotidiano|

Lewis Hamilton Mondiale F1 Qatar diritti LGBTQ+

Lewis Hamilton cambia colorazione del casco a sostegno dei diritti della comunità LGBTQI+ del Qatar, questa volta è arcobaleno. Non solo il colore, cambia anche la scritta che, da “We Rise Together”, cresciamo insieme, diventa “We stand Together”, cioè “Restiamo Uniti”.

Il casco arcobaleno di Lewis Hamilton per i diritti LGBTQI+ in Qatar

Da anni impegnato nella lotta per la conquista dei diritti civili nel mondo, il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, ha deciso di correre con un casco arcobaleno. L’inglese, in lotta con Verstappen per la conquista del Mondiale di F1, si è schierato a fianco della comunità LGBTQI+ del Qatar, Paese dove si corre la terzultima gara della stagione e, soprattutto, dove essere omosessuali è ancora un reato.

Nella conferenza stampa del giovedì il sette volte campione del mondo aveva già annunciato che qualcosa di importante l’avrebbe fatto, ma ha anche detto che più sportivi dovrebbero esprimersi su temi così importanti. “Un singolo può fare solo una certa parte, piccola, di differenza; insieme possiamo avere un impatto più grande. Certo, quindi, che vorrei più sportivi e sportive esprimersi su questi temi. Quel che è importante, credo, è che proviamo ancora a portare consapevolezza su questi problemi e, pur essendoci stati dei cambiamenti nel corso del tempo, non è mai abbastanza. Come sport e personalmente, siamo stati in molti di questi paesi ignorando, essendo inconsapevoli di alcuni problemi che ci sono. Sta a te stesso scegliere di imparare e rendere lo sport maggiormente responsabile, assicurarci che faccia qualcosa quando si corre in questi posti. Per questo ho provato a far sentire la mia voce”, aveva detto Hamilton.

“Non siamo noi piloti a scegliere dove correre, certo in queste zone pare ci sia una delle situazioni peggiori dal punto di vista dell’eguaglianza e dei diritti, è un aspetto molto serio sul quale si sta lavorando ma la strada è ancora molto lunga”, aveva sottolineato.

Venerdì il tweet sul profilo del campione, con la scritta “We stand Together” che accompagna la foto del suo casco.