Attualità

L'esposto dell'ANLEP sulla Raggi e quello del M5S su Marino

virginia raggi avvocato precisa

Franco Bechis su Libero di oggi torna su quanto scritto ieri a proposito dell’ANLEP, l’associazione che ha presentato l’esposto nei confronti di Virginia Raggi per la storia degli incarichi alla ASL di Civitavecchia. Come già emerso ieri, l’esposto è stato presentato dal vicepresidente dell’associazione, Renato Ienaro, che è anche presidente del Circolo romano Sanità e Ambiente del Pd della capitale, e pure coordinatore della Commissione Promozione Associazionismo del Pd del Lazio, oltre che consulente medico legale del tribunale di Roma.

Sono le 18 di ieri, quando leggendo proviamo a contattare l’Anlep. Troviamo al telefono il presidente della associazione, Domenico Famiglietti. Dalla voce sembra una persona anziana, sul sito si spiega che è un consulente del lavoro, a noi aggiunge: «Di fatto sono quello che ha scritto la normativa sul 5 per mille e che ha scritto la bozza della legge 104». Conferma l’esposto: «Siamo una associazione di promozione sociale, e riteniamo che la prima forma di promozione sociale sia l’attività politica, di cui vogliamo verificare la trasparenza senza mirare alle persone, naturalmente».
Quando è stato presentato? «Mah,un paio di ore fa… No, forse 3 o 4 ore fa. Devo dire poco dopo l’una…». Sembrerebbe già una notizia che poco dopo l’una di sabato gli uffici della procura siano aperti gentilmente pronti ad accogliere esposti e a fascicolarli. Siccome nel consiglio dell’Anlep c’è un altro Famiglietti,di nome Carlo, chiedo al presidente Domenico se è suo parente: «Sì, è mio figlio, responsabile organizzativo dell’associazione». Noto che nel suo profilo facebook si fa fotografare sempre insieme a Roberto Giachetti nella campagna elettorale, sembra assai vicino al Pd: «ma…», dice papà Domenico, «lui ne sa ben poco di questa iniziativa dell’esposto. Noi teniamo distinto il discorso dell’associazione da quella che è un po’ l’attività politica».

virginia raggi anlep renato ienaro
Sulla credibilità delle affermazioni e sulla buonafede ciascuno sarà in grado di farsi una sua idea. Giova però ricordare che presentare esposti per fare lotta politica non è un’abitudine rara del panorama politico italiano, e avvolge, oltre che i partiti, anche i MoVimenti: la Procura di Roma aprì un fascicolo sugli scontrini di Marino proprio in virtù di esposti presentati dal MoVimento 5 Stelle e da Fratelli d’Italia. 

Leggi sull’argomento: Il secondo incarico della Raggi alla ASL e la mamma di Marta Grande