Attualità

Le vaccinazioni contro la meningite in Toscana

meningite

Per la prevenzione contro il meningococco C scende in campo anche la Società della salute pistoiese, affiancandosi all’attività dell’Azienda Sanitaria Locale, che ha organizzato una seduta straordinaria di vaccinazione anti-meningite C per il prossimo sabato 27 febbraio, durante la quale saranno vaccinati oltre 200 giovani sotto 20 anni. A titolo volontario e gratuito, il personale della Società della salute pistoiese, insieme ai medici dell’Assistenza sanitaria di comunità della Asl hanno infatti deciso di dedicare un sabato pomeriggio per implementare la vaccinazione nella fascia più giovane della popolazione. Per il progetto sono stati messi a disposizione da parte della Asl i locali della Casa della salute di viale Adua; gli utenti sono stati tutti selezionati anche anticipando le vaccinazioni che erano già state prenotate presso i numeri dedicati e che altrimenti sarebbero state effettuate nei mesi successivi. La vaccinazione, che si svolgerà dalle ore 15 alle ore 19 di sabato 27 febbraio e sarà ripetuta il sabato successivo, riguarda solo ed esclusivamente la fascia di età tra gli 11 e i 20 anni. Le prenotazioni sono effettuate direttamente dalla ASL per chiamata. “Le istituzioni – afferma il presidente della Sds pistoiese Samuele Bertinelli – stanno facendo la loro parte, anche con sforzi straordinari, per garantire, senza controproducenti e irragionevoli allarmismi, la più efficace e diffusa possibile protezione dal meningococco C, attraverso il vaccino”.

Le vaccinazioni contro la meningite in Toscana

Nella Usl Toscana centro regione risulta concentrato più del 70% delle segnalazioni dall’inizio del 2015. Nei giorni scorsi, una delibera della Giunta regionale ha esteso la campagna fino al 30 settembre 2016 e ha aggiunto alcune novità e differenze tra Usl, a seconda del numero dei casi di meningite che si sono verificati. Per la Usl Toscana sud est, quindi anche per Grosseto, il vaccino viene offerto gratuitamente a tutti i cittadini da 11 anni compiuti fino al compimento di 45 anni, ma con un distinguo: nella fascia di età 11-20 anni, viene offerto il vaccino quadrivalente (che copre le infezioni da meningococco di tipo A, C, W, Y); mentre da 21 a 45, viene offerto il monovalente, che copre dall’infezione contro il batterio di tipo C. “In Toscana, infatti, l’elevato numero di casi è relativo solo alla meningite C -spiega Maurizio Spagnesi, responsabile Igiene e sanità pubblica ex Asl 9- ed entrambi i vaccini, vaccini quadrivalente e monovalente, sono ugualmente efficaci nei confronti di questo batterio”. Chi rientra in queste fasce di età e desidera vaccinarsi, deve rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, se il professionista ha aderito alla campagna vaccinale; in caso contrario, ai Centri vaccinali della Usl. Per gli over 45, il vaccino viene somministrato solo ai Centri vaccinali, dietro pagamento di un ticket. L’appuntamento per fare la vaccinazione ai centri della Usl deve essere prenotato al Cup, direttamente agli sportelli, o chiamando il numero verde 800.500. 483 (per chi chiama da cellulare o da un telefono fisso dalla provincia di Grosseto), oppure 0564.972190 (per chi chiama da numero fisso, da fuori provincia di Grosseto), dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16; il sabato dalle 8 alle 12.