Attualità

L'attentato al Cairo con tre bombe

Sarebbero almeno 6 i feriti nell’esplosione avvenuta nel distretto di Shubra El-Kheima, nella periferia nord del Cairo, secondo quanto riferito dal giornale Al-Ahram. La televisione di stato egiziana, citando fonti di polizia, ha detto che tre bombe avrebbero colpito il palazzo della Sicurezza nazionale e che ci sarebbero delle vittime. La forte esplosione è avvenuta poco prima delle 2 del mattino. Sui social media sono state postate le foto della zona dell’esplosione e dei vetri spaccatti in strada. L’attentato della notta al Cairo e’ stato rivendicato dal movimento Black Bloc. Lo riporta la testata egiziana al-Tahrir precisando che la rivendicazione e’ stata posta sulla pagina Facebook del gruppo.
il cairo bombe 1
 
il cairo bombe 3
Il ministero degli Interni egiziano ha confermato che sono almeno 6 i feriti nell’attento avvenuto nella notte al Cairo. “Un uomo ha imporovvisamente fermato la sua auto davanti all’edificio della sicurezza nazionale, è saltato fuori ed è fuggito a bordo do una motocicletta che seguiva il veicolo”, e’ stato spiegato in un comunicato. “L’esplosione della macchina – e’ stato precisato – ha ferito 6 agenti di polizia”. Testimoni oculari riferiscono che l’edificio e’ stato parzialmente distrutto. L’attentato e’ avvenuto all’indomani del varo di leggi piu’ stringenti contro il terrorismo che attibuiscono maggiori poteri alla polizia. “Dichiariamo piena e completa responsabilità per le esplosioni che si sono verificate circa un’ora fa”, hanno riferito presunti militanti del gruppo Black Bloc su Facebook, aggiungendo che si tratta di una risposta alla detenzione di un gran numero di persone che non sono ancora state accusate di un reato o che sono in carcere per reati “non penali”. Se la rivendicazione fosse confermata, sarebbe la prima volta che un gruppo apparentemente anti-islamista attacca un istituto dello Stato egiziano. L’attentato contro la sede della Sicurezza Nazionale arriva a pochi giorni dalla ratifica da parte del presidente Abdel Fattah al-Sisi della nuova legge antiterrorismo. Il provvedimento prevede l’istituzione di tribunali speciali per far fronte alla serie di attentati che continua a scuotere il paese. La legge inasprisce le pene per reati legati al terrorismo.