Attualità

Las Vegas, l'auto che piomba sulla folla

las vegas

L’incidente di Las Vegas in cui un’auto è piombata sulla folla uccidendo una persona e ferendone 36 non è un atto di terrorismo. Lo ha ha dichiarato le polizia di las Vegas, che non ha però escluso un’origine “intenzionale” dell’investimento di massa, ad opera di una donna. “Non è stato un atto di terrorismo”, l’ipotesi è “esclusa” ha detto il capitano della polizia di Las Vegas Brett Zimmerman, in una conferenza stampa. “Passeremo al setaccio i filmati per avere un’idea precisa di quel che è accaduto. Al momento da quel che sappiamo riteniamo che forse sia stato intenzionale“, ha aggiunto. La donna al volante dell’auto, nella quale si trovava anche un bambino di tre anni, si è data alla fuga, ma in seguito è stata fermata dalla polizia. Su di lei sono in corso esami tossicologici. La polizia ha rivisto da 37 a 26 il bilancio dei feriti, sette di quali sono in condizioni critiche. L’auto è piombata sulla gente che affollava lo Strip, tratto del Las Vegas Boulevard sul quale si trovano gli alberghi e i casino più famosi dell città del Nevada, mentre in uno di essi era in corso la serata finale del concorso di Miss Universo.
las vegas 1