Attualità

L'aereo Sukhoi-24 russo abbattuto dai turchi al confine con la Siria

aereo su-24

È stato abbattuto dai caccia turchi in seguito a uno sconfinamento l’aereo da guerra schiantatosi lungo la frontiera tra Siria e Turchia. Lo riferisce l’emittente Cnn Turk. In precedenza un’altra tv turca, Haberturk, aveva mostrato un video del velivolo in fiamme che precipitava al suolo.  Il premier turco, Ahmet Davutoglu, ha ordinato al ministero degli Esteri di avviare una consultazione d’urgenza con la Nato, l’Onu e i Paesi interessati, dopo che è stata diffusa la notizia che gli F-16 di Ankara hanno abbattuto un aereo da guerra che dalla Siria aveva sconfinato nello spazio aereo turco. Lo ha reso noto l’ufficio del premier. Una tv turca, Haberturk, ha mostrato un video del velivolo in fiamme che si schianta al suolo e fonti militari di Ankara hanno fatto sapere che è stato abbattuto in seguito a uno sconfinamento, dopo che aveva ignorato ripetuti avvertimenti. – Il ministero della Difesa russo ha reso noto che un caccia Sukhoi-24, un bombardiere tattico a bassa quota, e’ stato abbattuto al confine tra Siria e Turchia e i due piloti sono riusciti ad eiettarsi. Il ministero, citato da Interfax, ha assicurato di poter dimostrare che il velivolo era rimasto nello spazio aereo siriano per tutta la durata del volo.


Secondo la Cnn Turca, uno dei due piloti del jet militare abbattuto per aver violato lo spazio aereo turco, che si era lanciato con il paracadute, è stato catturato dalle milizie turcomanne anti-Assad nel nord della Siria, mentre l’altro risulta ancora disperso. Secondo Mosca il jet russo abbattuto da Turchia non aveva sconfinato dalla Siria. In base a quanto diffuso dal ministero della difesa russo, il velivolo si trovava a 6mila metri da terra. “Oggi sul territorio della Siria, presumibilmente come conseguenza di un attacco da terra si è schiantato un Su-24, parte del contingente russo nella repubblica Siriana” hanno specificato da Mosca. “L’aereo si trovava ad un’altitudine di 6 mila metri. Stiamo cercando di capire la sorte dei piloti. Secondo i dati preliminari, i pilotisi sono autocatapultati. Da chiarire le circostanze relative alla caduta dell’aereo russo. Il Ministero della difesa ha detto che, durante tutto il volo, l’aereo è stato esclusivamente sopra il territorio della Siria. E questo è documentato da fonti di controllo obiettive”, ha aggiunto.
su24 russo
Un video dei ribelli siriani mostra quello che viene definito come un pilota russo morto:


Il filmato è stato inviato alla Reuters da un gruppo di ribelli che opera nell’area nordoccidentale della Siria. Il militare russo viene mostrato disteso a terra, immobile e con il corpon lacerato da ferite. Un comandante del gruppo ha riferito che il pilota e’ morto. “Un pilota russo”, esclama una voce mentre alcuni uomini si raccolgono attorno al corpo disteso a terra. “Dio e’ grande”, dice ancora la voce.Uno dei due piloti del jet russo abbattuto dalla Turchia, che si erano paracadutati fuori prima che venisse colpito, è stato trovato morto anche secondo fonti locali citate dalla Cnn Turca, secondo cui l’altro sarebbe in mano ai ribelli turcomanni anti-Assad. Aereo-gioiello creato dai sovietici in piena Guerra Fredda e utilizzato nei principali teatri di crisi dell’epoca, il Sukhoi 24 e’ sopravvissuto al crollo dell’Urss ed e’ ancora largamente diffuso. Questo cacciabombardiere russo fa parte di una schiera ristrettissima di velivoli d’attacco progettati per la penetrazione supersonica a bassa quota: insieme a lui, esistono solo l’F-111 americano e il Tornado. Il primo Su-24 Fencer A di serie volo’ nel luglio del 1976, dopo il volo del prototipo nel 1967. Il progetto era stato avviato dai sovietici agli inizi degli anni ’60, in accesa competizione con l’F-111 americano. La sua fusoliera a sezione rettangolare gli ha valso il soprannome di ‘cemodan’ (valigia). Nel 1984, il debutto in guerra nel conflitto afghano, dove fu di grande aiuto alle truppe sovietiche. Considerato fra i piu’ temibili tra gli aerei da bombardamento tattico disponibili, ne sono stati prodotti un migliaio di esemplari per una decina di Paesi, in parte ancora in servizio.