Politica

La strana idea di democrazia di Fratelli d’Italia che occupa la Camera per bloccare il Green Pass | VIDEO

I deputati di Fratelli d’Italia hanno deciso di bloccare i lavori in aula dopo aver presentato la pregiudiziale di costituzionalità sull’obbligatorietà del green pass per accedere a determinate attività

fratelli d'italia camera dei deputati dl green pass lavori bloccati

Bagarre in aula, Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni ha bloccato i lavori alla Camera sull’approvazione del green pass impedendo alla maggioranza di votare. “Per un pugno di voti – scrive il deputato Dem Emanuele Fiano – Oltre 130.000 morti, quarta ondata in corso, e Fratelli d’Italia occupa l’aula e fa interrompere la seduta per esporre i cartelli contro il #greenpass”

I fatti sono accaduti, guarda caso, durante la presidenza Rampelli. Vicepresidente della Camera eletto nelle fila proprio del partito di Giorgia Meloni. Questa mattina il partito di Giorgia Meloni aveva presentato una pregiudiziale di costituzionalità in merito al dl green pass, che renderà il documento obbligatorio. I meloniani avrebbero voluto che la votazione sulla pregiudiziale fosse a scrutinio segreto, ma il presidente ha rigettato la richiesta.

La strana idea di democrazia di Fratelli d’Italia che occupa la Camera per bloccare il Gree Pass. Le motivazioni di Fratelli d’Italia

 

In un video, il deputato  pugliese Marcello Gemmato spiega le ragioni per cui il suo partito è insorto. Una scelta che secondo loro trova le sue ragioni anche nelle parole di Anthony Fauci, da qualche ora diventato nuovo strumento dei no-vax.

Fa specie che la critica sulla dittatura arrivi proprio da chi in questi momenti sta impedendo il voto su un tema, legittimamente proposto e che altrettanto legittimamente l’intera aula aveva deciso di rigettare.

I lavori in aula sono ora ricominciati dopo l’interruzione proposta dai deputati che con i cartelli “no green pass” hanno deciso di impedire un processo che in questi giorni ha pagato in termini di vaccinazioni. Basterebbe vedere i numeri delle prenotazioni nella campagna vaccinale per capire come tra vaccinati e no-vax esista una categoria che sono gli insensibili. Quelli che avevano deciso di attendere e che ora hanno semplicemente smesso di farlo incentivati da norme propositive più che ostative.