Attualità

La storia di Salvini che vota per tenere 40mila profughi in Italia

«Salvini ha votato contro la proposta Commissione UE di ricollocamento dei profughi. Meno danni per l’Italia se va in TV invece che in aula»: Debora Serracchiani su Twitter provoca il leader della Lega criticando il suo voto all’Europarlamento sulla riallocazione in Europa dei profughi. Il leader della Lega ha votato no, e questo – per critica politica – fa pensare che abbia votato per lasciare i profughi in Italia. In realtà Salvini nell’occasione aveva spiegato già dalla mattina il senso del voto: “Ennesima presa in giro votata in Europa sull’immigrazione – aveva detto alle agenzie di stampa -. Non una parola e un impegno sull’espulsione delle migliaia di clandestini già sbarcati, e per l’Italia solo 15.600 profughi da distribuire nel resto d’Europa per i prossimi due anni. Quindi, se nei prossimi 2 anni in Italia sbarcheranno altri 300.000 immigrati, ne manderemo via solo 15.600: ridicolo! Hanno votato a favore -lamenta il leader del Carroccio- Pd, Forza Italia e 5 Stelle. Renzi e Alfano, sveglia, difendere i confini come l’Ungheria”.

salvini profughi serracchiani
Il tweet di Debora Serracchiani contro Salvini

LA STORIA DI SALVINI CHE VOTA PER LASCIARE I PROFUGHI IN ITALIA

Salvini è tornato a parlare del tema arrivando nel pomeriggio a Bologna davanti alla Curia per portare avanti le istanze dei lavoratori in cassa integrazione dello stabilimento della Faac (la multinazionale di proprietà dell’arcidiocesi bolognese) nel Bergamasco. “Se nei prossimi due anni sbarcheranno in Italia, come sono sbarcati negli ultimi due, 300mila persone – ha concluso il segretario leghista – il grande successo dell’Europa è che l’Italia potrà distribuirne 15mila, ne mancano all’appello 285mila. Se Pd, Forza Italia e Movimento 5 Stelle sono contenti mi sa che non hanno capito niente”. E ancora: “Oggi il Parlamento europeo ha per l’ennesima volta preso per il c… gli italiani perche’ hanno votato, con il voto contrario della Lega, il fatto che tra chi sbarcherànei prossimi due anni in Italia noi ne potremo allontanare 15mila”. Ma il punto politico rimane: “Salvini e La Lega Nord, che oggi a Bruxelles hanno votato contro il ricollocamento urgente dei 120 mila rifugiati, vogliono che il peso dell’immigrazione gravi tutto sui cittadini italiani. Altrimenti, infatti, non avrebbero altri argomenti per fare propaganda e sparirebbero in un batter d’occhio. Quelle volte che Salvini è presente in Europarlamento, non fa di certo gli interessi degli italiani”, dice l’NCD. Questa mattina al Parlamento europeo il Movimento 5 Stelle ha votato a favore del ricollocamento urgente di 120mila rifugiati, mentre Matteo Salvini e gli europarlamentari della Lega Nord hanno espresso voto contrario. Evidentemente preferiscono tenerli tutti in Italia, altrimenti Salvini non avrebbe più argomenti di cui parlare nelle trasmissioni televisive”, dichiarano gli europarlamentari del movimento Cinque Stelle. “Anche oggi è chiaro a tutti che, a differenza della Lega, il Movimento 5 Stelle vota coerentemente con quanto dichiara e afferma in pubblico – dicono i Cinque Stelle. Ricordiamo che con il voto odierno il totale dei rifugiati da ricollocare dall’Italia sale a oltre quarantamila. Grazie al Movimento 5 Stelle, non certo a Salvini”.