Attualità

La storia dei vandali che distruggono il canile ENPA a Torino

alessandrodamato|

E’ successo tutto ieri sera tra le 7 e le 8. La sede dell’ENPA di Torino a via Germagnano, che comprendeva un canile e un ambulatorio sociale per gli animali, è stata completamente vandalizzata.

Una trentina di persone, fra cui alcuni minori, ha assaltato la sede e l’ambulatorio sociale ENPA di via Germagnano 8, distruggendolI completamente e lasciando terrorizzati ed imprigionati nelle gabbie rovesciate alcuni animali ospitati nell’ambulatorio, su cui sono in corso accertamenti clinici. Terminata la loro ‘opera’ sono rientrati nel campo, sotto gli occhi dei Carabinieri. Si stimano danni ad impianti, apparecchiature elettroniche e medicali, mobilio, medicinali per circa 100.000 euro. Molta documentazione è andata distrutta per l’allagamento dovuto ai tubi letteralmente strappati dai muri.
Una devastazione annunciata da decine di intrusioni denunciate negli ultimi mesi ed oggetto di diverse interpellanze comunali che hanno solo evidenziato l’incapacità di Comune e Prefettura nel garantire un minimo di ordine pubblico e pubblica sicurezza in queste zone di Torino, dove la presenza di onesti cittadini arreca evidentemente fastidio alle attività illecite


Tiziana Berno, responsabile del canile alla sede ENPA, racconta a neXtQuotidiano: «I responsabili sono stati visti dai carabinieri che rientravano nel campo Rom qui vicino, quando siamo arrivati erano ancora dentro e poi sono scappati». Tiziana spiega che i carabinieri non sono intervenuti quando le persone responsabili dell’attacco sono uscite dalla sede di via Germignano e sono rientrate nel campo, forse – ipotesi di chi scrive – per questioni di sicurezza.
 
LA STORIA DEI VANDALI CHE DISTRUGGONO IL CANILE ENPA A TORINO
La notizia è stata data dalla pagina rom via germignano
 
EDIT: L’ENPA prende le distanze dai commenti razzisti nella pagina:

PRENDIAMO LE DISTANZE DA COMMENTI RAZZISTI CHE INCITANO ALLA VIOLENZA PERCHÈ NON È CON LA VIOLENZA CHE SI RISOLVONO I PROBLEMI. SAPPIAMO CHE SONO STATI I ROM, MA I VERI RESPONSABILI SONO LE ISTITUZIONI CHE DI FRONTE A DENUNCE, FATTI, ESPOSTI NON HANNO FATTO NULLA. QUESTO È VERGOGNOSO. SIAMO TUTTI DISPIACIUTI, A DIR POCO, DI QUANTO ACCADUTO. MA SE VOLETE AIUTARCI NON FOMENTATE ODIO. SCRIVETE PIUTTOSTO ALLE ISTITUZIONI. LA RABBIA È TANTA. GRAZIE.
RAID DAL CAMPO ROM: DISTRUTTA COMPLETAMENTE LA SEDE, ENPA TORINO SARA’ COSTRETTA A CHIUDERE IL CANILE E L’AMBULATORIO SOCIALE