Attualità

La rissa tra consiglieri in Campidoglio

Insulti e sedie che volano durante la riunione della conferenza dei capigruppo in Campidoglio tra i consiglieri Alessandro Onorato (Lista Marchini) e Gianluca Peciola (Sel), con il primo finito al pronto soccorso. “Peciola mi ha buttato una sedia addosso, rompendomi un dito”, dice Onorato. Peciola replica “lui ha tentato di aggredirmi”. La riunione di capigruppo era terminata e non c’entra nulla la questione Multiservizi. Onorato ha insultato vergognosamente la consigliera Azuni e poi ha tentato di aggredirmi facendo il giro del tavolo e venendo verso di me che ero seduto. Penso che sia grave quanto accaduto perché alla vergogna dell’insulto si è unita la vergogna dell’aggressione da parte di Onorato”, dice il capogruppo Sel, Gianluca Peciola, in merito alla lite avvenuta oggi in Campidoglio tra il vendoliano e il capogruppo della Lista Marchini.
 
LA RISSA TRA CONSIGLIERI IN CAMPIDOGLIO
La versione di Onorato è leggermente diversa: “Ormai non e’ sicuro neanche andare in Campidoglio a rappresentare i cittadini che finisci in ospedale perche’ aggredito e minacciato. Una volta c’era la sinistra del popolo e degli operai oggi c’e’ quella dei centri sociali che ti aggredisce se li richiami alle loro responsabilità. Grazie per il mignolo rotto. Povera Roma. Poveri noi. #PeciolaVergogna”, scrive il consigliere comunale della Lista Marchini sul suo profilo Facebook.
2015052802974109847
A quanto riferiscono i presenti, i due avrebbero cominciato a insultarsi gia’ in aula, al termine della seduta dell’Assemblea capitolina, ma gli animi si sarebbero scaldati ulteriormente in sala delle Bandiere, dove si e’ svolta la riunione dei capigruppo. “Ci sono state due aggressioni. La prima si è risolta in un faccia a faccia tra Onorato e Peciola che, grazie alla prontezza dei presenti, non è degenerato. La seconda volta non siamo riusciti a fermarli”, dice uno dei presenti alla riunione dei capigruppo in Campidoglio dove oggi si è scatenata una rissa. “Peciola, dopo aver visto che Onorato stava facendo il giro del tavolo con intenzioni bellicose – aggiunge il testimone- ha sollevato una delle pesanti poltrone della Sala delle Bandiere, quelle antiche e pesantissime, e gliel’ha scagliata addosso. Poi l’ha aggredito mettendogli le mani al collo. Peciola ha poi sbattuto la nuca sul tavolo cadendo. I due, in uno spettacolo poco edificante, sono finiti a terra e hanno continuato a darsele di santa ragione, fino a quando non li abbiamo divisi”. “Oggi c’e’ stato un episodio molto grave. Qualcuno ha inteso offendermi e il capogruppo Gianluca Peciola oggi mi ha protetta da una situazione non piu’ sostenibile perche’ non ci si puo’ permettere di dirmi che sono ‘fuori di testa’ perche’ io in Consiglio comunale ci sono e le persone e i lavoratori li incontro e con loro mi confronto sempre”, dice invece la consigliera comunale Sel, Gemma Azuni, intervenendo a un convegno organizzato dalla Cgil nella sede di via Buonarroti. “Oggi e’ stata una bruttissima pagina in Campidoglio perché l’Aula ormai e’ presa da una morsa dei lavoratori che chiedono di essere tutelati come nel caso di Multiservizi ma la strumentalizzazione creata dal governo Alemanno – ha aggiunto Azuni – e cavalcata dalla destra ci fa ammutolire a fronte di dichiarazioni anche gravissime”.
Il video di Repubblica sull’accaduto: