Attualità

La manifestazione per il cane Zeus morto di botte a Modena

zeus modena

Oltre trecento persone hanno manifestato questo pomeriggio a Modena in via Toniolo, dove il 31 dicembre è stato trovato dalla polizia municipale, in un cassonetto dei rifiuti, un cane meticcio, ‘Zeus‘, massacrato di botte e agonizzante. L’animale è morto poco dopo. A gettarlo nel cassonetto dei rifiuti, dentro un sacco nero, secondo gli accertamenti della polizia, un 29enne che risiede in zona e che per questo è stato denunciato con l’ipotesi di maltrattamenti di animali con l’aggravante del decesso del cane.

La manifestazione per il cane Zeus morto di botte a Modena

L’uomo è stato immortalato da una telecamera di videosorveglianza mentre gettava un sacco nell’immondizia ad un orario che coincide con i fatti, mentre alcuni vicini hanno riferito alla polizia municipale dei comportamenti violenti proprio nei confronti del cane. Il corteo è partito alle 13, con la partecipazione di numerose associazioni ambientaliste ed animaliste. I partecipanti hanno portato numerosi cani al guinzaglio, mentre sono stati distribuiti e affissi lungo la strada necrologi di del cane ucciso. Sopra al cassonetto dove è stato rinvenuto Zeus sono stati portati numerosi mazzi di fiori. I manifestanti hanno poi intonato slogan contro il 29enne denunciato.

zeus modena 1

Leggi anche: L’incidente stradale sulla Tiburtina