Attualità

La mamma e il bimbo recuperati dalle macerie di un agriturismo a Castiglione Messer Raimondo

castiglione messer raimondo

I vigili del fuoco hanno recuperato in vita da sotto le macerie di un agriturismo un bambino e la sua mamma a Castiglione Messer Raimondo, in provincia di Teramo. I due, in condizioni di ipotermia, sono stati caricati sull’elicottero Drago 54 e trasportati in ospedale.

Castiglione Messer Raimondo, la mamma e il bimbo recuperati dalle macerie di un agriturismo


I vigili del fuoco sono impegnati in tutta la provincia per soccorrere i residenti di alcune abitazioni private e negozi, i cui tetti hanno ceduto sotto il peso dell’abbondante neve bagnata, tra Civitella del Tronto, Isola del Gran Sasso e Pietracamela (Teramo). Paura questa mattina in contrada Paolantonio di Sant’Egidio alla Vibrata, per il cedimento improvviso della copertura di circa 700 metri quadrati del supermercato COAL, all’interno del Centro commerciale: per fortuna al momento del crollo il magazzino era chiuso e dunque nessuno è rimasto coinvolto. Grazie all’intervento di mezzi speciali da altri comandi è stato possibile aiutare la popolazione in difficoltà: è il caso di Sciusciano, frazione del comune di Teramo, dove un Bruco – lo speciale cingolato, proveniente dal Comando vigili del fuoco di Sondrio, è intervenuto nella frazione teramana, isolata da giorni per la neve: si sta valutando l’opportunità di evacuare l’intera frazione. Si registra invece una vera e propria ecatombe di animali, per diversi crolli di stalle con centinaia di bovini. Almeno 200, di cui molti feriti o deceduti, erano ricoverati in tre strutture di contrada Morge, nel comune di Campli (dove ne sono stati estratti vivi circa 40) e di Castglione Messer Raimondo. Inteventi anche a Rocche di Civitella del Tronto. In totale sono stati circa 50 gli interventi effettuati finora dai circa 60 vigili del fuoco in servizio, provenienti anche da fuori regione.

Gli interventi nel teramano


“La città di Teramo si è svuotata. Frane e smottamenti su molte strade provinciali della Pedemontana, slavina a Prati di Tivo. Isolati parzialmente o completamente i comuni di Castellalto, Valle Castellana; Isola del Gran Sasso, Castelli; Arsita, Bisenti, Cortino. Ci sono segnalazioni di crolli di tetti di case, non sappiamo se con feriti”, dice la Provincia di Teramo, dal centro operativo della Prefettura, trasferito con tutti gli enti coinvolti, nella sede più sicura del Parco della Scienza, nel quartiere Gammarana. “Continuano a rimanere isolati interi paesi – dice l’Ente – ci sono centinaia di richieste di aiuto da cittadini senza luce da tre giorni e senza viveri; da cittadini malati in località isolate”. Coadiuvata dall’Esercito la Provincia è impegnata nel riaprire le strade e si sta procurando nuovi mezzi, adatti a riaprire varchi sulla neve alta e compattata, anche fuori regione.