Attualità

La Chiesa di Norvegia approva le nozze gay

chiesa norvegia gay

La Chiesa di Norvegia ha approvato oggi la celebrazione di nozze fra persone dello stesso sesso. Il via libera è giunto con il voto favorevole di 88 dei 115 membri del sinodo generale, massimo organo decisionale della Chiesa evangelica luterana di Stato, riunito a a Trondheim, nell’ovest del Paese. Per la celebrazione di nozze omosessuali verrà introdotto un apposito rituale, che verrà adottato a partire dal prossimo gennaio. Le coppie dello stesso sesso potranno sposarsi nella loro parrocchia. Tuttavia il sinodo ha stabilito che “le diverse opinioni teologiche” sulla questione non debbano rompere l’unità della Chiesa. Per questo “entrambe le opinioni sui matrimoni fra persone dello stesso sesso potranno essere espresse” e i sacerdoti potranno scegliere di astenersi da celebrare questi matrimoni.

La Chiesa di Norvegia approva le nozze gay

La Chiesa norvegese era divisa sulle nozze omosessuali sin dal 1992, quando l’argomento fu affrontato per la prima volta. Il sinodo generale del 2014 aveva respinto la celebrazione dei matrimoni gay e e la conferenza episcopale dello scorso autunno non era riuscita a raggiungere un accordo. Nel 2009 la Norvegia ha adottato una legge sul matrimonio che non fa differenze sul sesso degli sposi e che ha sostituito il provvedimento del 1993 che istituiva le unioni civili per le coppie gay. “E’ un gran giorno per me, per il movimento di apertura della chiesa e per la Chiesa di Norvegia“, ha detto alla televisione nazionale Gard Sandaker-Nilsen, un delegato del sinodo che ha registrato la sua unione civile nel 2008. “E’ un sogno che diventa realtà”- ha aggiunto un altro delegato, il 21enne Kai Steffen Osten- “ora potrò presto sposarmi in Chiesa. Non sono diverso: sono una persona che ama un’altra persona”. In passato, ha aggiunto, “mi era capitato di sentirmi nella chiesa come quando venivo trattato da “dannato omo” al liceo”. Circa il 73% dei 5,2 milioni di norvegesi aderisce alla Chiesa di Norvegia.