Fatti

Jole Santelli è morta

Jole Santelli è morta la notte scorsa nella sua abitazione, a Cosenza. La governatrice della Calabria, 52 anni avrebbe avuto un malore questa notte. Era da tempo malata

jole santelli morta

Jole Santelli è morta la notte scorsa nella sua abitazione, a Cosenza. La notizia è stata confermata dal sindaco di Cosenza Mario Occhiuto a da persone a lei vicine: avrebbe avuto un malore. La presidente, 52 anni, da anni era malata di cancro. Le sue condizioni di salute si erano aggravate negli ultimi giorni. Ieri aveva avuto incontri politici a Cosenza. Prima donna presidente della Regione Calabria, la Santelli era stata proclamata il 15 febbraio 2020

iole santelli preoccupatissima

Jole Santelli è morta

Qualche tempo fa Jole Santelli, che all’epoca aveva cinquant’anni,  ed era ancora la candidata del centrodestra alla guida della Regione Calabria e, a colloquio con il Fatto, aveva parlato anche della sua malattia che l’aveva  fatta riflettere sulla possibilità di accettare o meno la candidatura:

“Non ho mai nascosto la mia malattia, qui in città tutti sanno, non voglio neanche però che essa mi perseguiti. Spero di parlare con lei anche di quel che ho in mente per la Calabria”.

Guidare la Regione esige un impegno fisico notevole. Chi si candida a una responsabilità così rilevante deve averne la possibilità di farvi fronte. Non è una curiosità morbosa domandarle quindi di una condizione che, secondo i suoi avversari, potrebbe portarle anche qualche voto in più.
Quando Silvio Berlusconi mi offre la candidatura ringrazio felice, ma chiedo due minuti prima di accettare. Chiudo la telefonata e formo il numerodel miooncologo: posso candidarmi? Posso onorare il mandato quinquennale? Il medico risponde: non solo puoi candidarti, ma mi auguro che io possa essere il tuo consulente negli anni della presidenza.

La Santelli, di Forza Italia, prima di diventare presidente della Regione, è stata deputata. La prima elezione alla Camera nel 2001. Nella sua carriera politica è stata sottosegretaria al ministero della giustizia dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi II e III, nonché sottosegretaria al Ministero del lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel Governo Letta. Laureata all’Università La Sapienza di Roma, era iscritta a Forza Italia dal 1994. E’ stata la sorella, stamani, a scoprire che Jole Santelli era morta